analisi e studi posted by

Etichette personalizzate: la giusta strategia che fa crescere la tua azienda

Promuovere il tuo brand non è impresa facile e non basta che un prodotto sia buono e funzionale per essere, automaticamente, venduto, ma deve essere supportato da una campagna marketing vincente. I modi per farlo oggi si sono moltiplicati, grazie alle nuove tecnologie, ma il metodo migliore rimane quello di essere costantemente presenti sul territorio e rendersi visibili con strategie che attirino l’attenzione e permettano di diversificarsi dai competitors. Una di queste è l’utilizzo di etichette personalizzate da poter applicare sia sui tuoi prodotti che, sfruttando quelle adesive, in giro per la città, nei luoghi dove vuoi farti conoscere.

Le etichette personalizzate

Quando ognuno di noi si trova in un negozio per comprare qualcosa, si trova spesso davanti a una scelta: acquistare un prodotto che già si conosce o provarne uno nuovo? Questa scelta è, spesso, condizionata dall’estetica del prodotto stesso e da quanto questa abbia effetto su di noi. Pertanto, per qualsiasi commerciante o azienda, utilizzare le etichette personalizzate significa attirare l’attenzione dei clienti, il loro interesse e, perché no, la loro simpatia.

Questa strategia di chiama “visual marketing” e fa perno proprio sull’effetto che il confezionamento di un prodotto produce sul potenziale acquirente. Un’etichetta, solitamente, comprende diversi elementi, dalla grafica, ai materiali utilizzati fino al design stesso del prodotto, un insieme che agli occhi di chi acquista deve avere un significato, deve accendere la curiosità. Per questo motivo, è essenziale prestare molta attenzione alla fase di stampa dell’etichetta, perché personalizzandola si possono aprire nuovi orizzonti di marketing. Potrai dare una visione di te stesso e del tuo lavoro, potrai addirittura raccontare la storia della tua azienda, in maniera tale da entrare in contatto con il consumatore.

Come utilizzare le etichette personalizzate

Se utilizzate in modo corretto, le etichette personalizzate possono dare una spinta sia al tuo brand che ai prodotti che vendi. La strategia di visual marketing, però, deve essere pianificata con attenzione e fare perno su tre basi: una grafica distintiva, in grado di far emergere i tuoi prodotti dalla massa indistinta della concorrenza; pensare e creare un autentico percorso visivo per i potenziali acquirenti che, di fronte alle tue etichette personalizzate, devono andare oltre al bisogno di comprare quel determinato oggetto, vivendo un’esperienza emotiva. Infine, stampare le etichette personalizzate utilizzando materiali di qualità, in modo tale da essere sullo stesso livello dei prodotti, valorizzandoli ulteriormente.

Tuttavia, come già accennato, il visual marketing deve far parte di una più ampia strategia atta a far conoscere i tuoi prodotti e a sviluppare il brand, per cui le etichette personalizzate possono essere usate anche in altri modi. Uno dei più comuni sono gli adesivi, grazie ai quali arrivare davvero in ogni angolo della città. Li puoi distribuire gratuitamente, magari all’interno di fiere o eventi legati, in qualche modo, alla tua attività; oppure attaccandoli in luoghi strategici, in maniera tale che attirino l’attenzione di chi passa da lì.

Esempi vincenti di utilizzo delle etichette personalizzate

Negli ultimi anni, i casi vincenti di visual marketing sono stati tanti, a partire dalla Coca-Cola, prima azienda a lanciare una linea di lattine con i nomi delle persone stampati sopra. La campagna, a suo tempo, ebbe un enorme impatto sia nei confronti dei consumatori che, soprattutto, per l’azienda. Con quella iniziativa, infatti, furono i clienti stessi a mantenere viva nel tempo la campagna, grazie ai tanti scatti con la lattina in mano pubblicati sui social e al passaparola.

Stessa cosa ha fatto, più di recente, Ferrero che è andata anche oltre quello fatto da Coca-Cola, non limitandosi a mettere in commercio barattoli di Nutella con stampati i nomi delle persone, ma scrivendoci frasi ancora più personalizzate, nei dialetti locali o saluti tipo “buongiorno”, per accogliere i propri clienti in un momento delicato come quello della sveglia mattutina. Anche in questo caso, la gente si è divertita a pubblicare ovunque le proprie fotografie col barattolo di Nutella, trasformando l’iniziativa di marketing in un fenomeno virale.

Infine, scegliendo un esempio al di là dei nostri confini nazionali, basti pensare ai biscotti Oreo, per i quali l’azienda ha firmato un accordo con il colosso online Alibaba per permettere ai propri clienti di personalizzare non solo le etichette del prodotto, ma l’intero package. Era sufficiente scaricare un’app sullo smartphone e in pochi minuti si poteva creare la propria confezione di Oreo preferita. I risultati hanno parlato da soli: tre milioni di Yen fatturati in un anno e un ordine ogni sedici minuti.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal
comments powered by Disqus

Seguici:

RSS Feed