attualita' posted by

ERDOGAN BASTONATO IN LIBIA E SIRIA : 3 droni abbattuti in pochi giorni.

Lo scontro diretto (Siria) ed indiretto (Libia) con la Russia non sta portando molto bene ad Erdogan, che, in pochi giorni, h subito diverse perdite. Dal punto di vista dei caduti si parla di ben 16 soldati di Ankara caduti in diversi combattimenti contro le truppe russo-siriane attorno ad Idlib, ma anche dal punto di vista dei mezzi le cose si stanno facendo preoccupanti.

Nel giro di 24 ore l’aviazione turca ha perso 3 UAV sopra la Siria e la Libia. Si è iniziato ad Idlib, dove un UAV turco è stato abbattuto dalle forze siriane, che ne hanno fatto pure un video.

Il mezzo sembra di costruzione turca, un TAI Anka, indotazione al 14 squadrone UAV di sede a Batman. Perl questa è stata solo la prima perdita perchè, nelle successive 24 ore, ben 2 mezzi sono stati abbattuti in LIbia.

Il primo sarebbe stato abbattuto a sud di Tripoli, da parte di un missile della LNA di Haftar

Quindi un altro UAV è stato abbattuto in partenza dall’aeroporto di Tripoli ed è stato quindi catturato delle forze del LNA,

Dalle immagini, dalla struttura e dal motore Rotax utilizzato sembrano due Bayraktar , UAS da media quota sempre di produzione turca.

I libici hanno fatto ampi sfottò degli eventi ed appare chiaro che Ankara ha dei grossi problemi a mantenere un impegno su due fronti davanti a dei contendenti evidentemente ben armati e preparati. Anche se le sue forze armate si vantano di essere le seconde nella Nato non possono essere ridispiegate in modo massiccio. Inoltre sia Asad sia Haftar possono contare su ampie forniture di materiale russo, come i vari MANPAD , dai vecchi SA-7 ai più moderni SA-18 e SA-25, verso i quali gli UAV turchi non hanno difese. Quindi la richiesta di Erdogan dei PAtriot americani non era solo una provocazione, ma qualcosa di più


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal
comments powered by Disqus

Seguici:

RSS Feed