attualita' posted by

Elon Musk teme il “Pacco” da Twitter e gli avvocati del social media gli telefonano. Però anche il 90% degli utenti potrebbe essere falso…

 

Mi sa che Elon Musk sta rivelando un po’ troppi altarini del dorato mondo dei social media, soprattutto sul fatto che dietro potrebbe esserci una bolla colossale.  Il CEO di Tesla ha colpito i mercati venerdì quando ha posto in “sospensione temporanea” il suo accordo di acquisizione di Twitter, citando la necessità di misurare l’esatta proporzione di bot o account falsi che popolavano i 229 milioni di utenti giornalieri monetizzabili di Twitter nel primo trimestre del 2022. Perchè, se twitter dice che i BOT sono solo il 5%, l’imprenditore non ci crede e prima di spendere 44 miliardi di dollari vuole venderci chiaro per non prendere il classico “Pacco”.

Poi Musk ha dichiarato  di essere ancora “impegnato” nell’accordo, ma nel frattempo ha ricevuto una chiamata dal tema legale di Twitter. Come mai ?? Aveva rivelato che il test sulla qualità degli utenti del social media si basava su un campione casuale di 100 utenti.

Il problema è che nessuno può spendere 44 miliardi senza analizzare in profondità quello che sta acquistando, se sta comprando veramente un “Pacco” con dentro un mattone, e qualche dubbio il buon Elon ce l’ha. Per quello che se ne sa nota che anche il 9o% degli utenti potrebbe essere falso o non attivo. Alla fine perchè anche i tweet più famosi sono stati condivisi solo da una percentuale minima di utenti?

 

Il numero di utenti ATTIVI è quello che conta ai fini pubblicitari, e questi quanti sono veramente? Voi comprereste una macchina senza neanche controllare se ha veramente il motore?

 

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal