attualita' posted by

Ebola: il suo divampare in Africa causerà la prossima epidemia

 

La nuova esplosione di Ebola in Africa può essere la prossima minaccia epidemica?

Ora è stata dichiarata una “epidemia di Ebola” ufficiale in  Guinea, nell’Africa occidentale dopo che un primo caso era scoppiato in Congo. Finora sono morte quattro persone, mentre altri malati vengono sottoposti a cure. e sono le prime morti dopo l’orribile epidemia finalmente terminata nel 2016. Le autorità sanitarie globali si stanno affrettando a contenere questa nuova “epidemia”, perché ci sarebbero gravi conseguenze l’Ebola fosse lasciata fuori controllo e non parliamo del Covid con una mortalità al di sotto del 1%, ma di una malattia dove il tasso di mortalità è ancora attorno al 50%.

Ebola, nota anche come malattia da virus Ebola (EVD) o febbre emorragica Ebola (EHF), è una febbre emorragica virale che colpisce gli esseri umani e altri primati causata da ebolavirus.  Segni e sintomi iniziano in genere tra due giorni e tre settimane dopo aver contratto il virus con febbre, mal di gola, dolori muscolari e mal di testa. Di solito seguono vomito, diarrea ed eruzione cutanea, insieme a una ridotta funzionalità del fegato e dei reni. A  questo momento, alcune persone iniziano a sanguinare sia internamente che esternamente. la mortalità varia dal 25% l 90% a seconda delle forme e la media è il 50%,  Si muore per collasso legato alla bassa pressione sanguigna dovuta alla perdita di liquidi e questa giunge dai sei ai 16 giorni dopo la comparsa dei sintomi. La morte è veramente orribile.

Una volta che si diffonde in un’area, l’Ebola può essere un vero incubo per le autorità sanitarie, ed è per questo che l’epidemia in Guinea viene presa così sul serio. Finora gli scoppi epidemici sono stati limitati a specifiche aree e non sono uscite dall’Africa.

In Guinea il focolaio è stato preso per tempo, ma basta una carta geografica per capire che fra il caso in Congo e quelli in Guinea deve esserci un collegamento, e che in mezzo vi è un’area enorme dove potrebbero nascondersi altri casi.

Per fortuna  Ebola non si diffonde molto facilmente da persona a persona e le autorità sanitarie globali hanno fatto molta pratica nel contenere le epidemie di Ebola negli ultimi decenni. Come ha detto un funzionario sanitario, Donald Brooks, a NBC News, la velocità è la chiave per contenere questo tipo di focolai

“Esistono strumenti e sistemi che possono essere mobilitati rapidamente per affrontare questi casi. La chiave sarà la velocità, assicurando che persone e materiali appropriati siano dove devono essere ” Altrimenti ha avvertito “In caso contrario, e si diffonderà ai centri urbani, potrebbe causare una disastrosa perdita di vite umane”.

Per fortuna iniziano a esistere dei trattamenti sperimentali e un vaccino parzialmente efficace, ma  se mai assistessimo a una pandemia globale di Ebola, il tasso di mortalità sarebbe ancora estremamente alto.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal