Euro crisis posted by

E SI ! DECISAMENTE L’ASSE FRANCIA-GERMANIA E’ PROPRIO EQUILIBRATO !

Si parla tanto di asse franco-tedesco per l’euro, eppure i dati macro delle due nazioni sembrano tutto fuorché equilibrati:

testata

frager

La Germania cresce all’1,6% su base annua ed ha inflazione positiva (con tds piazzati anche a tasso negativo) e disoccupazione ai minimi storici. La Germania ha poi PAREGGIO DI BILANCIO  e una CURRENT ACCOUNT estremamente positiva (che le consente di crescere prescindendo dallo sviluppo del mercato interno e, quindi evitando la crescita a debito).

Le stesse cose non possono affatto esser pronunciate per i galletti che, a dire il vero, sembrano molto più un pollo pronto per esser spennato che una nazione forte e pronta al grande salto:

– pil quasi zero MA che diventerà negativo quando il deficit di bilancio sarà portato sotto il 3% (e peggio sarà quando si arriverà al pareggio di bilancio);

– deflazione che, sommata al tasso sui tds, complica la vita per la gestione del debito pubblico che sale intorno al 100%;

– deficit delle partite correnti che rende necessario immediatamente ricorrere ad ulteriore austerity per massacrare la domanda interna.

 

Mi sorge il dubbio che, a partire dagli scandali tipo MANI PULITE, sia tutto un divenire di eventi finalizzati a fare in modo che la politica lasci il passo al capitalismo finanziario, altrimenti non si spiega come mai si accetti di schiantare una nazione come la Francia, in cui vi sono molti figli di Jean Jaques Rousseau, ovvero della democrazia come i suoi padri l’hanno pensata, pur di mantenere in vita un progetto folle e scriteriato come l’EUROZONA che tutto è fuorché democratico!

 

Asse Franco-Tedesco? Macché! al massimo altalena franco-tedesca, dove il peso della seconda nazione spedirà (forse involontariamente) alle stelle i transalpini!

 

Maurizio Gustinicchi

A MAURI E IL PROF

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog