attualita' posted by

Dragoni dice la verità ad Agorà.. e viene tacitato dai demagoghi

 

 

Fabio Dragoni va ad Agorà Rai, programma condotto d Luisella Costamagna, dove trova Cecchi Paone e la senatrice De Petris della Sinistra Italiana.

Ora ascoltate Fabio Dragoni che parla e si prende direttamente con Luisella Costamagna e con una persona in studio che, con Cecchi Paone, lo acciusa di dire cose false,ùA voi il video (grazie a @strange_days_82)

 

Dragoni viene violentemente contestato per aver fatto l’esempio svedese, di un paese che ha avuto un lockdown molto più mite rispetto al nostro, e che ancora ha misure meno restrittive. tutti gli danno contro “La Svezia è stato un disastro”. “Il Re ha dovuto chiedere scusa”. Peccato che i dati diano ragione a Fabio Dragoni e torto alle persone che erano in studio.

Prendiamo una fonte banale e odiata: Wikipedia.

Italia : 166 morti ogni 100 mila abitanti

Svezia: 122 morti ogni 100 mila abitanti

Prendiamo una fonte molto seria: Organizzazione Mondiale della Sanità

Italia   1633 morti per milione di abitanti

Svezia 1269 morti per milione di abitanti

Quindi Fabio Dragoni ha ragione: la Svezia senza lockdown ha avuto meno morti per milione, o centinaia di migliaia, di abitanti rispetto all’Italia. 

Ed allora perché il re di Svezia ha sentito il bisogno di scusarsi con i suoi cittadini? Perché la sua sensibilità politica, da non eletto, è molto maggiore rispetto alle cariche elette italiane. I politici di molti paesi, Italia in testa, dovrebbero chiedere scusa per le politiche sbagliate, ma hanno la faccia più bronzea rispetto a un Re, non eletto, e questo la dice lunga sulla decadenza della democrazia nei  paesi occidentali.

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal