attualita' posted by

Dopo Italexit arriva “Generation Frexit”: nuovo partito francese per l’uscita dalla UE

L’Unione Europea è un grandissimo successo, infatti un giorno si e quello dopo pure nascono movimenti anti europei come i funghi. Dopo la nascita di Italexit per mano di Gianluigi paragone ecco “Generation Frexit”, il partito che prende spunto dalle politiche di farage a Commings, e che ha come leader Charles-Henri Gallois. Quest’uomo politico, dopo aver incontrato i leader del Brexit, spera di poter ripeterne il successo anche nel paese d’oltralpe.

L’obiettivo è simile a quello di ottenere lo stesso risultato del Brexit Party nel Regno Unito: un referendum nel quale il popolo possa liberamente pronunciarsi sulla permanenza o meno nella UE, tanto che il motto del nuovo movimento è “Reprenons le Controle”, riprendiamo il controllo, l’equivalente francese del “Take back Control” del movimento Brexit inglese.

Il logo della campagna è lo stesso azzurro adottato dal Partito Brexit di Farage prima delle elezioni del Parlamento europeo del 2019.

Il signor Gallois ha dichiarato a Express.co.uk: “Per me, la campagna britannica sulla Brexit è stata incredibile ed è una guerra delle nazioni europee per riprendere il controllo.”“La nostra ispirazione è il Brexit Party, e Nigel Farage, perché sappiamo che questo movimento, anche contro ogni previsione, ha trasformato il referendum”. “Quello che vogliamo fare è aiutare i francesi a ottenere un referendum sull’adesione del nostro paese all’Unione europea e a sostenere Frexit durante questo referendum”.

Ricordiamo che la prima versione del Trattato Europeo, il trattato di Nizza, fu respinto dai francesi e  dagli olandesi, per  cui non è impossibile che in un referendum come quello britannico ne possa seguire il destino, soprattutto post Covid-19: infatti  Gallois ha predetto che il salvataggio da 750 miliardi di euro dell’UE per il coronavirus potrebbe finalmente  convincere gli elettori francesi che il progetto di Bruxelles non è più un nobile club del quale essere parte. Secondo lui  sia la Spagna sia l’Italia saranno i vincitori del Recovery Fund mentre Parigi sarà costretta a versare ingenti somme nelle casse dell’UE. Noi, più modestamente, pensiamo che non ci saranno vincitori, ma solo sconfitti….


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed