attualita' posted by

Domani il trattato di Aachen (Aix La Chapelle): la Francia si sottomette alla Germania. Finis Europae

 

Domani in pompa magna a Aachen/ Aix la Chapelle, verrà firmato il trattato Franco Tedesco di collaborazione che è stato anche chiamato “Eliseo 2.0”, e che segna un cambiamento ulteriore della politica francese.

Premettiamo che a firmare il trattato sono due “Non Poteri”: Macron ed il suo LREM sono perseguitati in patria dai Gilets Jaunes (ancora almeno oltre 80 mila in piazza sabato, ma si parla anche del doppio) e non si prevede superino il 25% dei voti alle prossime europee, la Merkel è alla fine della propria carriera politica ed il CDU/CSU è ai minimi storici. Ciò detto se volete leggere il trattato lo potete trovare a questo link, in francese, e reso noto solo a pochi giorni dalla firma.

Il trattato si presenta come l’ennesimo tentativo di imporre una propria normativa Franco Germanica, sui partner europei, senza nessuna discussione complessiva, il tutto infarcito del solo blocco di aria fritta-acqua calda di buone intenzioni sociali, tutta roba che detta da Macron  ha la stessa  validità di un voto di castità pronunciato da Rocco Siffredi, anche perchè altrettanto infarcito di retorica liberoscambista mondialista. Sembra un documento fatto apposta per far arrabbiare quella fetta di francesi che da 10 settimane scende in piazza. Però c’è ben altro:

a) I due paesi puntano ad una politica estera comune. Se il prossimo governo francese non fosse d’accordo??

b) I due paesi puntano alla convergenza delle norme fiscali, economiche e sociali. Perchè la Francia dovrebbe econvergere con la Germania e non con l’Italia o il Belgio ??

c) I due paesi cercheranno di convergere su posizioni comuni e di coordinamento fra ministeri. A che servono a questo punto gli organi comunitari?

d) I due Paesi si impegnano a sviluppare una politica comune di politica estera, convergendo verso posizioni comuni. Perchè la Francia dovrebbe convergere con la Germania e non, ad esempio, con la Spagna?

e) I due paesi concludono una sorta di superpatto di non aggressione e di reciproca protezione dagli attacchi esterni. Norma interessante perchè si pensava che fosse la NATO a provvedere alla bisogna, anche perchè i due paesi non confinano direttamente con aggressori (a parte la Germania per l’enclave di Kaliningrad).  Stanno cercando di smontare la NATO o di porre le basi di un’altra alleanza. Si preparano al fatto che stia per saltare l’Unione per cui si rendono necessari accordi di non aggressione, “Belle Epoque style”? I tedeschi cercano delle grane nelle ex colonie francesi?

f) La Francia si impegna afinchè la Germania abbia un seggio permanente all’ONU: LA Germania, attenzione nn l’Unione e la diplomazia francese si sottomette a questo scopo a quella tedesca. Incredibile, l’Europa  viene oggettivamente a cessare

g) Bilinguismo: sviluppo del bilinguismo franco-tedesco, con università bilingue e diffusione dello stesso nei teriotr di frontiera, che saranno “Distretti industriali bilaterali”, creando una discriminazione anche all’interno degli stessi stati fra Lander/Regioni “Di serie A” e “Di serie B”

h) L’export di armi comune diventa una priorità industriale.

i) Ogni tre mesi consiglio dei ministri con partecipazioni congiunte. Perchè solo franco-tedesche ? Non  italiani, non belgi? non polacchi, non spagnoli? Perchè solo questo patto bilaterale all’interno di una cosiddetta “Unione”.

Preferisco fermarmi, ma ce ne sarebbe tantissimo da dire. Se l’Unione Europea non è la burletta quale è si tratta di un progetto destinato a distruggerla. La creazione di un blocco, apparentemente così forte e con un obiettivo così dichiaratamente egemonico e di sopraffazione, dovrebbe portare a reazioni immediate e contrarie. Invece la vigliaccheria e la superficialità sono ad un livello tale che nessuno, nel continente, dice nulla. Del resto non ci potrebbe aspettare nulal di diverso dai vassalli baltici, o dagli stati da operetta centroeuropei. Magari ci si potrebbe aspettare una reazione dal Mediterraneo, ma anche li si dorme. Saranno, come spesso nella storia, gli anglosassoni a  guidare la resistenza.

 

Il trattato di Aachen è, nella migliore delle ipotesi, ininfluente, nella peggiore vuole ricreare una sorta di Impero Carolingio, di cui Aachen fu una delle capitali,  che degenerò immediatamente dopo la sua creazione risultando una delle più illusorie creazioni della storia europea. Dovendo fare un altro parallelismo storico lo potremmo vedere con quello della Guerra dei Sette Anni e con l’alleanza Borbonico Francese che percorse una fetta importante del XVII secolo. Periodo di guerre comunque sanguinose che portò al lento degrado dei  due poteri che, come oggi, pensarono di cristallizzare l’Europa con il proprio accordo, riuscendo soltanto a farla lentamente marcire per poi esplodere con la rivoluzione francese. “Jupiter” Macron e la massaia tedesca vorrebbero passare alla storia. Anche Luigi XVI e Maria Antonietta, Borbone ed Asburgo, avevano la stessa ambizione.

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog