attualita' posted by

DEUTSCHE BANK VORREBBE SCARICARE I PROPRI ERRORI SU TUTTA L’EUROPA.

 

 

 

Cari amici,

Deutsche Bank ha passato una pessima settimana. Sono state rivelate le aspettative di utile per il 2017, o meglio le perdite previste. John Cryan , il CEO, ha rivelato che il 2017 si chiuderà con una perdita pari a 497 milioni . Si è trattata, in parte , di una perdita inattesa, che viene dopo quelle monstre prr 6 miliardi nel 2015 e quella minore da 1,4 miliardi nel 2016, dopo diversi trimestri di utile e con una previsione di profitto per 900 milioni.

Invece niente utile e, a sorpresa, una bella perdita secca Naturalmente quando succedono queste cose impreviste i mercati non la prendono bene…

Il tutto complice una situazione di mercato sicuramente non facile, ma qui siamo al 20% di perdita in un mese….

Parliamoci chiaro: i problemi di Deutsche Bank sono dovuti alla mediocre gestione di DB in passato ed ora. Non vorrei scrivere un romanzo riprendendo tutte le questioni relativa alla superficialità con la quale è stata acquisita Deutsche Post, rivelatasi puoi un grande problema, e tutti gli infiniti problemi legali derivati da pratiche poco chiare, partendo dai subprime, alle manipolazione dell’euribor, ai rischi presi recentemente con il finanziamento dell’immobiliare americana Blackstone con mutui valutato sul BPO per una bella manciata di miliardi.  Insomma la direzione non è stata efficacie ed efficiente, tanto che settori chiave quali il trading in titoli ed in valuta e, in questa situazione, è abbastanza chiaro che il risultato non possa essere positivo. Quando il manico non ha le idee chiare si brucia la frittata.

Deutsche Bank, o meglio i suoi vertici,hanno fatto propri le più subdole furbizie levantine ed hanno subito cercato di scaricare su alti la responsabilità, e chi meglio di di un ente con a capo un Italiano, la BCE. Quindi è partito un appello pressante affinchè la Banca Centrale Europea acceleri il suo tapering, cioè l’uscita dal QE, ed aumenti quanto prima i tassi di interesse. Lo stesso John Cryan ha affermato che se la BCE aumentasse di un punto gli interessi la DB guadagnerebbe 1,4 miliardi  in più il primo anno ed 1,6 i successivi, senza nessun investimento aggiuntivo. 

Dovremmo sentire a questo punto le vestali del libeo mercato, i vari Giannino, Puglisi etc, stracciarsi le vesti perchè questo è un indiretto aiuto di stato: si vuole piegare il bene collettivo a vantaggio di un’azienda privata. Però, prescindendo da questo, quali possibilità ci sono che DB migliori veramente la propria situazione con una mossa del genere da parte della BCE ?

Una stretta monetaria con mezza Europa in ripresa fragile e la stessa Germania in un accenno di bolla immobiliare non sarebbe proficuo: come insegna il caso italiano il calo nell’attività economica non aiuta le banche. Un sistema economico malato non può che portare ad un sistema economico in crisi. Siamo sicuri che DB sopravviverebbe ad una crisi anche solo 1/3 rirspetto a quela del 2008?

Mi sa che lo spremo presto, con Wall Street in caduta libera e lo stesso in Oriente.

POST SCRIPTUM:

DB rientra nel business dei CDS

Dato che il rischio non è abbastanza grande, rimettiamoci a fare trading sui derivati…..

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog