attualita' posted by

DEUTSCHE BANK FA RETROMARCIA E TORNA NEI DERIVATI

A giugno Deutsche Bank aveva annunciato una profonda ristrutturazione che avrebbe dovuto portarla nell’ambito dell “Banche normali” che basano la propria attività nell’intermediazione ordinaria creditizia, abbandonando le attività di trading ed i pericolosi prodotti derivati. Tutto questo doveva avvenire con la cessione del trading a Societé Generale, la creazione di una “Bad Bank” da 78 miliardi, e con la progressiva chiusura dei derivati. Insomma la banca doveva diventare una Banca Commerciale “Normale”, anchese poi la normalità era relativa anche perchè DB risultava coinvolta nello scandalo Danske con tanto di perquisizioni della polizia.

Però la “Banca Buona” sembra già finita. Da notizie pubblicate da Bloomberg la DB ha deciso di rivitalizzare il settore dei derivati concentrandosi sui CDS, Credit Default Swap, contratti che fungono da “assicurazione” per titoli emessi da terze parti. Una decisione che viene spiegata con il fatto che oggi questi strumenti non sarebbero più così pericolosi perchè non più “OTC”, Over the counter, quindi regolati solo dai contratti fra le controparti, ma sottoposti ad una clearence, cioè ad una camera di compensazione, ufficiale e regolata negli USA dal CFCT ed in Europa dall’ESMA. Insomma questo settore, essendo più regolato, sarebbe più “Normale” e meno rischioso.

Quindi, puntando su mercati più efficienti e trasparenti e meno costosi per questo tipo di prodotti, DB avrebbe deciso di ributtarcisi dentro ed avrebbe perfino assunto diversi esperti da altre istituzioni finanziarie per fare le cose per bene. Nello stesso tempo questa mossa avviene alla probabile vigilia di una probabile crisi economica europea, e proprio il giorno prima DB si mette ad assicurare prodotti finanziari, anche se solo per società Investment Grade, cioè teoricamente sicure. In questo modo la DB ritiene che la prossima crisi colpirà il settore reale e non quello finanziario, ma se si sbaglia questa volta andrà a fondo come un sasso.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed