attualita' posted by

DATI ECONOMICI CINESI: quanto sono realistici

 

Ultimamente i dati cinesi su consumi e su produzione industriale sono apparsi molto positivi, e questo ha allentato le tensioni sull’economia di quel paese, ma quanto sono realistici?

Ad esempio il boom nel consumi retail appare essere spinto da un +17,4%  nel settore auto, ma questo dato è stato artificialmente gonfiato da sconti fortissimi concessi dalle aziende produttrici, a controllo statale, e sicuramente anche da dati di acquisto per uso commerciale da parte di altre aziende, sempre a controllo statale. Quindi una sorta di partita di giro fra aziende statali che, comunque, viene ad influenzare il PIL del paese e le vendite retail. Inoltre lo stato può gonfiare i valori con la propria azione.

Per capire quanto i valori siano manipolati, o per lo meno sospetti e da prendere “Cum Grano Salis”. Prendiamo l’esempio del mercato immobiliare. Apparentemente tutto va bene i prezzi crescono in modo costante, anche se contenuto:

Però c’è una cosa strana: i prezzi crescono, soprattutto per quelle di lusso, ma, stranamente, i cinesi non amano arredarle:

C’è un calo medio anno su anno del 14% nelle vendite di mobili. Ora questo non è coerente con un costante e stabile aumento del prezzo degli immobili, soprattutto di lusso, tranne che non venga in realtà a coincidere con un calo nel numero delle unità immobiliari vendute o nel fatto che i reali prezzi di vendita non siano corretti. Basta un semplice ragionamento: chi comprando una  appartamento lussuoso in un’area di sviluppo prestigiosa non lo arreda?

Quindi i dati, anche “Hard”, potenzialmente forti, dell’economia cinese, devono essere presi con grande prudenza. Quanto della crescita sia oggettivo lo sapremo solo nel tempo.

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi