attualita' posted by

DALL’ORO A BITCOIN: la transazione dell’interesse dal materiale all’elettronico di chi teme l’inflazione

Inutile nasconderlo: il QE delle banche centrali e l’introduzione di BTC e di altre criptovalute nelle alternative di Paypal hanno fatto esplodere l’interesse mainstream per questo mondo e stanno spingendo il valore delle valute virtuali a livelli che sono stati raggiunti solo per un breve periodo fra 2017 e 2018.

Vediamo la crescita del valore attuale:

E notiamo come ci stiamo avvicinando ai massimi storici raggiunti da BTC

Anche il numero di nuovi wallet di BTC è crescente, e questo è un vero indicatore di una diffusione dell’interesse nelle valute virtuali.

Si sta assistendo ad una differenziazione fra l’andamento dell’oro e quello di Bitcoin. Sino ad ora l’andamento dei due beni rifugio, quello fisico e quello virtuale, sono stati sempre piuttosto paralleli: entrambi fungevano da camera di compensazione, potremmo dire, per l’eccesso di liquidità immessa dalle banche centrali.  Più liquidità veniva immessa, maggiore era la parte che finiva in questi due asset. Però ora abbiamo una divisione dei percorsi:

Se analizziamo di dati dei mercati future vediamo un calo di interesse nell’oro che, progressivamente, viene sostituito da Bitcoin. Vediamo come le posizioni aperte sul mercato dei future CME stiano crescendo in modo vertiginoso:

Mentre l’interesse sull’oro stia progressivamente calando, con un deflusso che va proprio ad alimentare la valuta virtuale:

Quali conclusioni trarre da questi movimenti: c’è probabilmente una vera e propria sostituzione generazionale ed investitori più anziani lasciano, per motivi di convenienza o di necessità, gli investimenti nell’oro per essere sostituiti da generazioni più giovani che invece investono nella valuta virtuale, vista come il nuovo “Asset stabile”, per la sua emissione deflazionistica e predeterminata nel tempo. Questo rende BTC da un lato come il  “Porto sicuro” per eccellenza, ma anche come quello più sottoposto a spinte di carattere speculativo per l’incapacità della domanda di adattarsi all’offerta e per l’utilizzo pratico ancora insufficiente. Anche se la crescita continuerà, per un certo tempo, a fronte della prosecuzione delle emissioni monetaria, non è detto che non si tratti dell’ennesima bolla destinata a sgonfiarsi in tempi non prevedibili.

Canale telegram critpovalute: https://t.me/TWOCBLConsulting


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito