attualita' posted by

Come scegliere il mutuo prima casa

 

Scegli il mutuo prima casa e surroga www.mutuiperlacasa.com

Tutte le novità sul settore mutuo prima casa

 

 

Il mercato dei mutui si arricchisce di nuove proposte, cambiano i tassi di interesse, vengono create condizioni di rimborso molto flessibili e nascono soluzioni ottime. Difficile è scegliere un mutuo per la prima casa in particolar modo se si è giovani e non si ha un presente economico certo, nonostante gli istituti di credito ormai lavorino con norme sempre flessibili.

Un contratto a tempo determinato e la precarietà lavorativa continuano ad essere penalizzanti, così almeno emerge da alcuni recenti sondaggi svolti dalle maggiori società di raccolta dati. Sembrerebbe però che, a seguito della revisione delle norme e delle agevolazioni previste dal Fondo di Garanzia, ci siano dei requisiti che potrebbero andare a migliorare proprio questi gap che da sempre penalizzano il consumatore sia quando è giovane, che quando è anziano.

Ragionare sui mutui è difficile, non è certo facile sedersi a tavolino con le tante proposte presentate dai maggiori istituti di credito e sentirsi dire “scegli il mutuo prima casa e surroga”, i dubbi che assalgono sono veramente tanti. Le proposte in campo sono numerose e differenti, la scelta più gettonata è certamente quella del mutuo a tasso fisso: per l’acquisto prima casa, la soluzione a tasso fisso sembra essere la prediletta al centro e persino al nord.

Il tasso fisso, dunque, continua ad essere uno dei maggiori attrattori: infatti, se la durata preferita di un mutuo resta quello dei 20 anni, è anche vero che crescono i piani di ammortamento entro i 30 anni, dato che fa capire l’età media dei contraenti. Intanto però il loan-to-value più scelto sembra essere quello compreso nel nel range 71-80%.

Le nuove incertezze politiche iniziano ad arrecare piccoli danni anche agli istituti di credito, con le richieste di mutui che stanno subendo una piccola inflessione già nei primi mesi dell’anno. La casa, amata e sognata dai più, torna ad essere un bene che si eredita, il mercato immobiliare è ancora in sofferenza ed i mutui spaventano. Ad oggi ci sarebbe un calo del 25% delle richieste ed è difficile prevedere miglioramenti per l’anno in corso.

Il peso delle surroghe continua a essere importante ed infatti si passa dal 55,3% al 68,9%. Da tempo poi si usa fare il mutuo anche per l’acquisto della seconda casa, una soluzione vista come interessante specialmente da chi sulla casa genera un piccolo business come quello dei bed&breakfast o delle case vacanza.

Scegliere il mutuo prima casa è importante e farlo bene lo è ancora di più. Indubbiamente sono tante le proposte messe in campo dai maggiori istituti di credito italiani ed europei e per poter orientarsi al meglio è importante stabilire l’esatto ammontare di denaro necessario per realizzare i propri sogni. Allo stesso tempo, bisogna tenere sempre in considerazione il numero di rate che compongono il piano di rientro. Tutto il resto ovviamente rientra nelle scelte personali, sebbene sia comunque importante fare sempre il passo giusto non esagerando mai con l’ammontare della rata mensile.

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog