attualita' posted by

Chi decide il nostro futuro e per quali fini? (di Marco Santero)

Il vero problema non è il progresso tecnologico, ma chi lo gestisce, lo controlla e quali sono gli obiettivi!

La pandemia mediatica (perché un virus che ha una mortalità sotto i 70 anni inferiore allo 0,05%, fonte OMS, non è una pandemia) che stiamo vivendo a chi giova? quali sono gli obiettivi veri che stanno dietro a questo incubo criminale che stiamo subendo?

La realtà è che stiamo entrando a forza in un nuovo modello di controllo e di gestione degli esseri umani da parte dei loro padroni e il vero obiettivo è:

DISTRUZIONE DEI GIOVANI – TRASFORMAZIONE ANTROPOLOGICA = CHI CONTROLLA BIG DATA?

Il prof. Becchi, come tanti altri liberi pensatori (me compreso) spiega da par suo come sia in corso una trasformazione antropologica che sta distruggendo le giovani generazioni le quali vengono trasformate in alienati e individualisti estremi che “non sanno cosa sia il contatto sociale”, tutto viene mediato dalla rete, con cui vengono “pescate” le menti dei giovani.

Tutto questo sfracello per difendere anziani e vecchi che ignorano completamente la vera prevenzione a causa dei protocolli terapeutici creati per RICAVARE IL MASSIMO PROFITTO per i potentati

OPS si scopre che con la nutrizione, integrazione adeguata e con un’adeguata meditazione si vive più a lungo e molto più sani e si arriva alla morte sereni e senza passare decenni di malattia cronica.

Non c’è il DIRITTO ALLA SALUTE, C’è IL DOVERE DI MANTENERSI IN SALUTE, con adeguata informazione e formazione dei cittadini.

Berrino spiega in modo eccellente come la salute nasca da un’adeguata informazione e non dalla “medicina per gli schiavi”:

Oltre 2300 anni fa Platone scriveva che ci sono due medicine:

  1. una per gli schiavi CHE DEVE TOGLIERE I SINTOMI per far tornare al lavoro lo schiavo, se poi muore poco importa, se ne prende un altro!
  2. una per le élites CHE CERCA LE CAUSE A MONTE per far tornare in piena salute la persona

Se non lo avete capito lo ribadisco: la medicina che Big Pharma ci propina da decenni è la medicina per gli schiavi del sistema Neoliberista che da decenni regna incontrastato, il quale oltre tutto ci rende estremamente utili come MALATI CRONICI = fonte di profitto per la stessa Big Pharma.

IL FUTURO A BREVE: INTERNET OF ROBOTS = ALIENI TRA DI NOI

Gianmarco Veruggio è un grandissimo esperto di robotica e spiega in modo splendido come il nostro futuro sia basato su un controllo totale in remoto, peccato che non si parli mai dei “lati oscuri” di questi sviluppi tecnologici, che vengono completamente sottovalutati nell’impatto sulle nostre vite (senza calcolare l’impatto sulla salute di questo bombardamento elettromagnetico continuo)

I nuovi robot (in primis i cellulari che abbiamo in tasca) ci stanno studiando e ci “studieranno” sempre di più e soprattutto si creeranno dipendenze emotive e ancor più problemi enormi di sicurezza informatica:

Se un “pirata informatico” prende il controllo di un robot può spiarti, controllarti, truffarti, ecc. e il robot di cui si parla può semplicemente essere il forno o il frigorifero di casa collegati alla rete, se il “pirata” prende il controllo della tua auto, ma anche della tua protesi elettronica per il cuore o per il diabete può ucciderti con un clic……… o prendere in controllo di interi ospedali bloccando tutto (e uccidendo chi dipende dalle macchine per la sua sopravvivenza) per avere un grosso riscatto in cambio dello sblocco del sistema…………NE VOGLIAMO ALMENO PARLARE DI QUESTO MERAVIGLIOSO FUTURO TECNOLOGICO CHE STIAMO GIA’ SUBENDO?

Ma la TECNOLOGIA ha assunto un valore assoluto e si sta autoalimentando sempre di più (un semplice cellulare ha 8 computer dentro che lavorano con un’intelligenza artificiale che ormai è globale E SOTTO STRETTO CONTROLLO PRIVATO)

Spettacolare il libro con cui finisce l’intervento: stiamo creando un Dio artificiale e completamente scollegato con le esigenze del benessere umano, anche perché in questa fase il Dio artificiale che è stato creato e che si sta alacremente implementando (grazie al 5 G) fa gli interessi dei TO.DE.POT. (TOssicodipendenti da DEnaro e POTere ) che ormai hanno il controllo economico, finanziario, mediatico e POLITICO di quasi tutto il pianeta e nel loro DELIRIO DI ONNIPOTENZA si stanno rendendo conto che ormai gli schiavi umani in grandi masse non servono più (con l’arrivo dei robots e degli androidi).

Quindi la questione è semplice: o si riesce a riprendere il controllo democratico sulle nostre vite e sul nostro futuro, che con l’esplosione tecnologica in corso potrebbe diventare un paradiso (con le adeguate verifiche sulle conseguenze sanitarie di queste tecnologie, oggi completamente ignorate) o la stessa esplosione tecnologica verrà usata per schiavizzarci ad un livello mai visto nella storia dell’uomo sino ad arrivare al controllo a distanza degli esseri umani come pupi siciliani agganciati ai fili di Big Data.

Il bivio cui l’umanità è arrivata è nettissimo e i potentati economico-finanziari-politici spingono a massima forza per far entrare il “gregge” sul lato che interessa a loro, quindi o ci sarà una reazione popolare o il destino è segnato.

Questa è una nuova resistenza a tutti gli effetti e ci possono essere di aiuto le parole del comandante “diavolo” (uno dei più famosi comandanti partigiani che per il suo buon senso venne rinnegato dai “ROSSI” e usato da capro espiatorio con ben 10 anni di carcere nel dopoguerra) morto a quasi 101 anni pochi giorni fa:

“L’importante – fu il suo messaggio – è che, anche da una tragica vicenda come questa, impariamo a migliorarci, come persone, come comunità e come nazioni. La democrazia non è una conquista certa per sempre, va coltivata e devono esserne sostenuti i principi, giorno dopo giorno, non solo negli enunciati ma anche e soprattutto nei comportamenti e nel rispetto di quei valori che ci hanno consentito di conquistarla 75 anni fa“.

E noi la DEMOCRAZIA ce la stiamo lasciando portare via pezzo per pezzo e non abbiamo la consapevolezza, l’intelligenza sociale collettiva e le palle di reagire!


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito