CHI SIAMO posted by

Che senso ha difendere l’Italia se lo stesso Varoufakis si scaglia contro il governo gialloverde (e forse si candida in Germania)?

Vedendo come operano i gialloverdi, la cui impreparazione ritengo addirittura epica – nonostante estemporanei hotspots di spesso fortunata competenza – mi cadono le braccia: tedeschi e francesi mettono le loro migliori menti a disposizione degli interessi del paese nei rispettivi ambiti di competenza ed invece i nostri, che tutti ci aspetteremmo nominassero dei generali Diaz per impedire allo straniero di avere il sopravvento, se va bene nominano dei Badoglio, ossia l’equivalente dei parenti del capo…..

Di esempi negativi ce ne sono molti, di positivi pochi. Vediamo per un attimo il bicchiere mezzo pieno: certamente Marcello Foa è un esempio di lungimiranza, un competente al posto giusto. Ma quanti sono gli esempi “al contrario”? Non dovete guardare alle nomine politiche ma ad esempio alle persone confermate ai ministeri, quelle che “non si vedono” (e spesso remano contro): sappiate che ad esempio il ministero di Paolo Savona è zeppo di amministrativi che provengono direttamente dalle fila dei vecchi governi PD, addirittura alcuni furono candidati politici in passate elezioni locali proprio nella fila della sinistra!

E le nomine nelle aziende di Stato? Avete notato un cambio di passo? Io no. Restando a scenarieconomici.it, continuo a chiedermi perchè Antonio Rinaldi, che dalla Consob proviene, non sia ancora stato nominato presidente dell’autorità di borsa italiana sebbene sia ruolo vacante….

Viene da dire che siamo alla follia, o sbaglio? Certamente i pirla in tutto questo siamo noi, o meglio io come contributore di scenarieconomici.it (chi scrive ne ha letteralmente pieni gli zebedei di cotanto scempio). Gente che per puro spirito di corpo (…), certamente gratis anzi spendendo di tasca propria, cerca/cerchiamo di informare sulla realtà effettiva mettendo in discussione quella mainstream, troppo spesso “addomesticata”.

Sempre più spesso mi domando perchè lo stiamo facendo, ben sapendo che non c’è gara con i giornalisti tradizionali visto che, almeno nel mio caso, io scrivo perchè ci credo (mentre i giornalisti di testata devono sottostare alle direttive di chi li paga, ndr). La riposta corretta che mi ritorna in mente sempre più spesso è solo una: perchè sono un idiota.

Lasciamo perdere che chi scrive non fa nemmeno sapere la sua vera identità, così – pensai all’inizio – nessuno mi può tacciare di arrivismo, visto che tecnicamente non esisto. Ma concentriamoci sul fatto che mio malgrado sto tristemente rilevando come l’interesse anche dei gialloverdi sia troppo spostato verso il fare carriera politica e non necessariamente fare il bene di quel che resta di questo Paese. Riporto solo la mia sensazione, dopo aver frequentato per caso la manifestazione dei gialloverdi al Circo Massimo la scorsa settimana (in attesa di una alternativa made in EU ai gialloverdi)

Ora, considerando gli esempi che vediamo attorno a noi, chi scrive è costretto a meditare sull’appropriatezza del proprio operato. E soprattutto sulla liceità degli interventi e soprattutto sulla mia assidua presenza su questo sito. Deve infatti essere chiaro che nessuno qui scrive per favorire un partito più che un altro, nè per fare eleggere un politico o altro soggetto al parlamento europeo. Ossia nessuno di noi si impegna – per altro gratis – con il fine di aiutare qualcun altro a fare carriera.

Lo scopo è diverso. Dunque, perchè dobbiamo farci sangue marcio qui, perdendo tempo a scrivere ossia rubando tempo alle nostre famiglie? Non ha senso, vero? Lo so, ci sono arrivato anch’io.

Guardiamoci attorno, Varoufakis ad esempio: recentemente ha tirato bordate mai viste al governo gialloverde, lui che doveva essere l’alternativa all’EU. Motivo? Secondo Varoufakis i gialloverdi proseguono l’azione di Renzi e del PD. Insomma, siamo onesti, possiamo dire tutto dei gialloverdi meno che abbiamo continuato con le follie dei 4 governi non eletti dal 2011 in avanti (il messaggio di Varoufakis è vera e propria fake news, di circa 20 giorni fa). Di più, corrono voci per cui Varoufakis si candiderà per le europee in Germania. Ora, uno che ha combattuto – ed ha perso – contro Schauble per aver difeso la Grecia dei greci (Varoufakis ha perso solo perchè il potente ministro tedesco ha attivato i servizi segreti ex Stasi per letteralmente sputtanare l’omologo ellenico, se non ci credete leggete QUI) leggiamo oggi sui media che si vuole addirittura candidare in Germania per le europee.

Spero l’abbiate capito che il nuovo partito di Varoufakis, presente per altro anche in Italia – andrebbe capito da chi finanziato (…) – dovrebbe servire per togliere voti ai gialloverdi alle prossime elezioni europee…

Come rimanete leggendo questo? Certo, sono arrivate le smentite, quelle si, di prammatica. Poi vedremo cosa succederà veramente (qualcuno dovrebbe anche spiegarci da dove arrivano i soldi necessari per fondare il partito di Varoufakis, DIEM25, che dite?, … – certo, a forza di interviste alla RAI a botte di 24’000 euro, altro che Cottarelli…).

Dunque Varoufakis non più anti-EU, ora, molto probabilmente per sbarcare il lunario ossia per fare interessi personali, fa il salto della quaglia e diventa a favore dell’EU. Mi domando, se lui fa così perchè io dovrei continuare a difendere l’anti EU ossia l’Italia gialloverde? Se ci pensate bene anche Berlusconi ha fatto lo stesso, prima anti EU nel 2011 ed ora – chiaramente per propri interessi – diventa il più formidabile avversario mediatico dei gialloverdi.

Appunto, tutti interessi personali, non c’è dubbio.

E che dire del silenzio di Varoufakis su Tsipras, facente parte della sinistra, che invece di uscire dall’EU ha applicato le misure lacrime e sangue volute dalla troika. Ed il popolo greco – seppur mazziato – addirittura lo applaude! Ed io – ed anche Varoufakis evidentemente, visto che il popolo greco incredibilmente supporta in buona parte ancora Tsipras, e visto che il Cavaliere supporta ancora chi lo ha abbattuto – perchè dovrei andare contro corrente e supportare gli anti EU? Ben sapendo che non otterrò nulla di buono in cambio, direi solo grane…

Volete un esempio più prossimo? Ve lo ricordate Mauro Bottarelli, quello che scriveva splendidi pezzi contro i governi non eletti qualche anno sull’ormai defunto rischiocalcolato.it? Bene, anche lui è stato fulminato sulla via del Nazareno, oggi scrive addirittura per Business Insider Italia, del gruppo L’Espresso (famiglia di Carlo De Benedetti).

Dunque, perchè bisogna continuare a farsi sangue marcio a difendere l’anti EUropa? Non ha alcun senso, soprattutto sentendomi dire che ormai sono connotato – a torto – come militante gialloverde. I quali gialloverdi per altro nominano gente del PD nei loro ministeri, dimenticando che tempo 6 anni il “protettore” Trump non ci sarà più.

Ditemi voi che cosa stiamo noi qui a fare, a difendere l’indifendibile: l’Italia purtroppo va avanti per interessi particolari ed anche i gialloverdi non fanno eccezione. Sottolineo, purtroppo.

Visto che questo comincia a pesarmi – e visto che non vedo nemmeno Rinaldi nominato alla Consob come dovrebbe, sarebbe un bell’esempio – vi dico che nei prossimi giorni sarà attivo il mio nuovo sito, www.mittdolcino.com dove inizierò un’opera diversa e più mirata.

Basta con interventi che possono apparire come supporto politico ad una fazione/persona piuttosto che all’altra, che i gialloverdi vadano avanti con le loro gambe e da soli, ne hanno titolo.

In tale ottica – sono certo che lo avete già notato – la mia “diversificazione” è già partita da tempo, con interventi trasversali su testate che di volta in volta ritengo meglio si adattino alla necessità di correggere i vizi di un certo modo di affrontare la realtà.

Spero vogliate cogliere il buono che c’è in questa mia svolta. I contributi su scenarieconomici.it non si interromperanno ma saranno certamente molto più limitati sia come frequenza che come scopo.

In bocca al lupo a tutti voi.

MD


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog