attualita' posted by

CARI TEDESCHI, SMETTETE DI INGIURIARE GLI ITALIANI, E NOI SMETTEREMO DI DIRE LA VERITA’ SU DI VOI.

Cari amici,

se avete desiderio di avere un travaso di bile vi consiglio di leggere l’articolo allegato al tweet, gentilmente postato da “A libertarian eurosceptic”, ed apparso sul quotidiano progressista tedesco Der Spiegel l’altro ieri:

Prendiamo qualche simpatica frase dall’articolo:

Domenica gli italiani scelgono un nuovo governo. Attualmente un clown di 81 anni che  recentemente ha fatto titoli con i suoi affari legali e un tizio irascibile  che ha fatto i suoi soldi come un buffone prenderanno la maggior parte dei voti. Devo essere attento a quello che scriverò. L’ultima volta che un mio articolo ha avuto a che fare con gli italiani, il redattore capo ha ricevuto una lettera dall’ambasciatore italiano a Berlino.

Mettiamola in questo modo: i politici che ottengono il potere permettono di trarre alcune conclusioni sulla maturità mentale ed emozionale di un popolo. Gli adulti scelgono gli adulti, i bambini scelgono delle marionette”

Io non apprezzo nè Berlusconi nè Grillo in modo particolare. Avrei consigliato al primo di desistere dalla politica, mentre il secondo, saggiamente, ha deciso di tirarsene fuori, fatto che evidentemente ad un professionista del giornalismo tedesco è sfuggito. Che poi esistano altri leader politici pare non interessare al nostro razzista tedesco: gli italiani sono tutti mandolino e pulcinella.

L’articolo prosegue con questo tono altamente offensivo, e, sinceramente, il fatto che in precedenza la nostra ambasciata abbia soltanto scritto alla redazione va a segnalare la grande moderazione per il nostro corpo diplomatico perchè in Germania esiste anche il reato di odio razziale che si configura in queste poche righe e che prosegue in tutto il pezzo, non risparmiando nessuno. Non ve ne traduco oltre perchè sono personalmente disgustato.

Particolarmente caustico è l’attacco a Mario Draghi ed alla sua politica monetaria “Italiana” relativa al QE, accusato di aver danneggiato i tedeschi per far risparmiare ben 45 miliardi di euro all’Italia. Il fatto che in questo modo Draghi abbia letteralmente salvato l’euro, perchè a farlo saltare sarebbe stata non solo l’Italia, ma anche la Francia ed il Portogallo, questo rimane naturalmente secondario.

Però io, sinceramente , vorrei astrarre dai discorsi tecnici, che pure sarebbero ampissimi, e personalmente non ho timore di affermare che con chi mi disprezza come popolo io non solo non faccio un’unione economica, politica o monetaria, ma neanche prendo un caffè, ed in altri tempi avrei usato un guanto per schiaffeggiare le sue rubizze guance. 

Comunque caro Jan, ti consigliamo di smettere di offendere e disprezzare gli italiani con una serie di menzogne, e noi, magari inizieremo ad ignorare le verità sui tedeschi. Ad esempio:

  • i collegamenti fra Rosfnet e l’ex cancelliere socialdemocratico Schroeder, pate molto vicina allo Spiegel;
  • che aziende tedesche sono sotto inchiesta per aver pagato tangenti per il rinnovo del sottomarino argentino ARA San Juan, successivamente affondato; notizia qui
  • che fino al 2002 le tangenti erano perfino deducibili da parte delle aziende tedesche (notizia qui);
  • che la Germania è accusata di aver pagato tangenti per ottenere la coppa del mondo 2015 (notizia qui);
  • che nonostante la nomea di “Cancelliere verde” della Merkel, la Germania non ha visto calare le emissioni di anidride carbonica, con ancora mole centrali a carbone funzionanti, che continueranno a funzionare, e prendendo in giro le promesse della Conferenza di ParigiGermania. La Cnn denuncia lo ‘sporco segreto’ di Frau Merkel.
  • Che tutte le sue case automobilistiche (Audi, VW, Mercedes e BMW) hanno utilizzato software truffaldini per ingannare i controlli sull’inquinamento dei motori diesel;

Ci fermiamo qui, per carità di Patria, e chi pensa di poter costruire qualcosa con questa gente è un folle suicida. Altro che Europa unita !


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog