attualita' posted by

Australia: la RBA abbandona il controllo dei tassi, prepara ad un aumento dei tassi

 

Dopo la fine della partecipazione attiva all’acquisto dei titoli sul mercato, la RBA, Reserva Bank of Australia, la banca centrale di Canberra, ha finalmente fornito un aggiornamento della sua posizione su tassi e moneta. Tutto questo a un mercato perfettamente ignaro della possibile posizione australiana.

La decisione è la seguente:  la RBA ha deciso d’interrompere l’obiettivo di mantenere il rendimento pari a 10 punti base sul titolo del governo australiano di aprile 2024. quindi fine della guida dei tassi sui titoli di stato:

La decisione d’interrompere l’obiettivo di rendimento riflette il miglioramento dell’economia e il progresso anticipato verso l’obiettivo inflazionistico. Dato che altri tassi d’interesse di mercato si sono mossi in risposta all’aumentata probabilità di un aumento dell’inflazione e di una minore disoccupazione, l’efficacia dell’obiettivo di rendimento nel mantenere a un livello basso  la struttura generale dei tassi di interesse in Australia è diminuita.

Si tratta di un cambiamento aggressivo che si riflette anche sul linguaggio utilizzato:

Ciò richiederà che il mercato del lavoro sia sufficientemente rigido da generare una crescita dei salari sostanzialmente superiore a quella attuale. È probabile che ci vorrà del tempo. Il Consiglio è pronto ad essere paziente, con la previsione centrale che l’inflazione sottostante non supererà il 2½ per cento alla fine del 2023 e solo un graduale aumento della crescita dei salari.

Il Consiglio non aumenterà il tasso di liquidità fino a quando l’inflazione effettiva non sarà in modo sostenibile all’interno dell’intervallo target del 2-3%.

L’inflazione ha di poco superato il 3% per poi rientrare. L’Australia non è particolarmente al di fuori dei propri target inflazionistici.

La RBA in realtà non esce completamente dal mercato, ma continuerà a comprare titoli di stato al ritmo di 4 miliardi di dollari al mese.

Il dollaro australiano si è indebolito nei confronti del dollaro dopo l’annuncio:

Come mai si indebolisce la valuta australiana? Evidentemente il mercato non crede che questa sia così forte e quindi ritiene che l’economia australiana, per sostenersi, necessiti di una spinta competitiva ulteriore derivante dalla svalutazione. Oppure, semplicemente, il mercato è confuso dalla decisione australiana.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal