attualita' posted by

Alla faccia di Bruxelles e de L’Aia, l’Ungheria si fa il campione nazionale

 

Il governo olandese ha protestato  con i funzionari ungheresi dopo la decisione a Budapest di bloccare la vendita dell’unità locale di Aegon NV, parte del gruppo  Vienna Insurance Group AG, cessione che avrebbe dovuto andare a vantaggio di un gruppo olandese, ma che invece è stato bloccato con l’applicazione di un golden power dal governo ungherese.

La questione è stata comunicata attraverso i canali diplomatici, cioè in modo ufficiale, come si faceva ai vecchi tempi. Sia le autorità olandesi che quelle ungheresi hanno rifiutato di commentare, così come Aegon. Vienna Insurance ha affermato che trattative sono ancora in corso col governo di governo.

L’Ungheria questo mese ha rifiutato di approvare la parte fondamentale di una vendita da 830 milioni di euro (1 miliardo di dollari) delle operazioni di Aegon nell’Europa centrale e orientale a Vienna Insurance. Mentre i governi di tutta Europa bloccano regolarmente gli accordi per prevenire monopoli di mercato, salvare posti di lavoro o per motivi di sicurezza nazionale, l’intervento dell’amministrazione Orban ha sollevato preoccupazione perché non sembrava corrispondere a quelle categorie.

Invece, si inserisce nella strategia dell’Ungheria di creare campioni nazionali aziendali, anche nel settore finanziario dove è in corso la fusione di tre banche. Il governo ha anche recentemente accelerato gli sforzi per rimodellare l’economia con mosse come lo spostamento di risorse su fondazioni con stretti legami con il partito al governo.

Praticamente Budapest se ne infischia abbastanza  delle politiche europee e del mercato unico, considerando invece necessario per il Paese che esistano aziende abbastanza solide da poter competere per lo meno a livello continentale. Alla fine un ungherese non ha molto da guadagnare se tutte le sue assicurazioni sono francesi, tedesche o italiane. Un modo di vedere non molto europeo, ma molto utile per il governo.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal