attualita' posted by

Altro blocco dell’obbligo vaccina USA. Non ne azzecca una

 

Gli obblighi vaccinali dell’amministrazione Biden hanno colpito l’ennesimo intoppo legale un giudice ha bloccato un requisito di vaccino contro il Covid per gli appaltatori federali sulla base di un appello di fronte ad un giudice federale.
Questo ordine doveva entrare in vigore il 4 gennaio, ma ora sta affrontando uno stop a livello nazionale grazie alla decisione di un giudice federale in Georgia. Il caso in questione, Georgia v. President Joe Biden, include anche querelanti degli stati di Alabama, Idaho, Kansas, South Carolina, Utah e West Virginia.

I tentativi di Biden di far rispettare le vaccinazioni obbligatorie contro il Covid-19 hanno dovuto affrontare una serie di sfide legali. Questo stop viene dopo che un altro giudice aveva fermato l’obbligo vaccinale per le aziende con oltre 100 dipendenti. Il tutto in un insieme di ricorsi che, alla fine, molto probabilmente finiranno davanti alla Corte Suprema.

In questo caso l’accusa che ha fatto decidere il giudice è stata quella di aver fatto “uso del potere senza precedenti”, sostenendo che il governo sta violando i diritti dei lavoratori e osservando che l’obbligo non distingue fra le attività dei vari appaltatori.

L’ordine esecutivo 14042 è sorprendente, non solo per la sua enorme ampiezza e la scadenza impraticabile, ma anche perché è stata prestata così poca attenzione a come funzionerà nel mondo reale“, afferma nella decisione il giudice.

Alla fine gli obblighi vaccinali sono spesso dei boomerang legali, soprattutto negli USA, anche se il Presidente viene a significare la summa del potere esecutivo. Vedremo come verranno applicati gli obblighi vaccinali in Europa.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal