attualita' posted by

LA PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIANA DI MAGGIO E GIUGNO 2019

CSC rileva un aumento della produzione industriale dello 0,5% in giugno su maggio, quando è stimato un incremento dello 0,2% su aprile.

Se vi ricordate bene, è dallo scorso gennaio 2019 che vi dicevo tutto sarebbe stato NELLA NORMA SENZA REGISTRARE ALCUN CROLLO.

In un contesto così fragile serve ovviamente  ridare fiducia a imprese e famiglie e per farlo serve far di tutto per far ripartire la domanda interna.

Oramai siamo la società dei consumi e da li dobbiamo ripartire poichè fanno ripartire anche gli investimenti.

La prolungata incertezza economica, difatti, genera un circolo vizioso che porta all’aumento del risparmio. Tale aumento frena consumi e investimenti e produce effetti negativi sull’economia italiana.

ANCORA UNA VOLTA SI CONFERMA CHE:

Y=C+S

ma anche che:

C = Y – S

ossia tesaurizzando gli italiani deprimono il PIL.

Si chiama:

IL PARADOSSO DELLA PARSIMONIA.

(Tratto da un apposito saggio su Keynes)
Quest’ultimo risultato è veramente rivoluzionario in quanto dimostra che il risparmio è – dal punto di vista di reddito e occupazione – negativo, non positivo. Keynes dimostra che, dato il livello degli investimenti, se la propensione al consumo diminuisce, la gente diventa + frugale, diminuiscono reddito e occupazione.

Vogliamo far ripartire il paese? Dobbiamo tornare alla Lira e fare tutto quello che hanno fatto in USa dove la crescita del Pil, l’inflazione e i salari sono salutari per l’economia del paeae.

Ad maiora.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi