Euro crisis posted by

Secondo ofcs.report si sta preparando un’imposta patrimoniale devastante per l’Italia (voluta dall’EU), fino al 5-8% della ricchezza finanziaria delle famiglie

La notizia desta enormi preoccupazioni per tutti coloro che hanno dei risparmi: sembrerebbe che l’EU, spinta da Berlino, stia richiedendo con forza un’imposta patrimoniale da imporre all’Italia sulla ricchezza privata a compensazione del debito pubblico. Vi consiglio l’articolo in calce, da leggere con attenzione, molto completo davvero: vi spiega l’assurdità di detta proposta, non solo inutile ma anche e soprattutto nefasta. Per inciso, se tale imposta patrimoniale – come ipotizzato dallo scrivente in passato – fosse stata proposta anche solo nel 2012 (ma solo per uscire dall’Euro), sarebbe anche stata praticabile. Oggi, dopo 5 anni di austerità euroimposta devastante per la società italica, no, non lo è più.

Oggi ofcs.report, sito web di Roma normalmente molto ben informato, rilancia l’ipotesi patrimoniale con i numeri che circolano ormai da mesi, 5-8% della ricchezza finanziaria privata delle famiglie italiane (forse anche con la “componente” patrimoniale sotto forma di IMU/incremento degli estimi catastali anche sulla prima casa, oggi esclusa). La logica tedesca dietro il prorvvedimento? Sta tutta nelle due immagini che seguono:

I tedeschi purtroppo, come riportato dallo scrivente anni fa, sono abituati ad imporre al proprio popolo imposte straordinarie sul patrimonio, per loro è normale. Si, perchè ciclicamente hanno dovuto pagare i danni cagionati ai paesi limitrofi con le guerre che hanno scatenato, una ogni 50 anni mediamente.

L’Italia no, non fa guerre ai vicini di norma e forse anche per questo le imposte straordinarie sono rarissime per non dire inesistenti dal 1860. Ecco, l’unica nostra colpa sembrerebbe essere stata aggregarsi all’EU, ma ben sapete che la mia è una visione di parte, di chi vorrebbe uscire dalla moneta unica di corsa per il bene ed anzi per la sopravvivenza non come colonia delle future generazioni italiche…

Sta di fatto che – purtroppo- anche il nostro Prof. Rinaldi è dello stesso avviso, un’imposta patrimoniale sembra prossima, ci sono molti “rumors romani”. E, più grave, anche lo stimato giudice Barra Caracciolo**** analizzando recenti sentenze della Corte Costituzionale solo apparentemente in contrasto con tale indirizzo “straordinario” in termini di imposte, ci spiega bene come invece detta patrimoniale sia non solo possibile ma molto vicina, anzi prossima, forse quasi inevitabile.

Uno scandalo.

Ben s’intenda, se l’EU tedesca riesce a far accettare all’Italia detta tassa – magari per il tramite di un governo comprato – per il Belpaese è finita, anche perchè ce ne saranno molte altre in futuro, inevitabile (vedasi l’articolo di ofcs.report). Ed il risultato secondo chi scrive non sarà solo la miseria ma soprattutto la fine del Paese come entità unica ed indivisibile. Si, rischiamo di rompere l’Italia ovvero il sangue dei nostri avi sarà andato sprecato (…). Senza citare il fatto che normalmente tali scissioni non sono mai indolore, si vede sempre il sangue per le strade purtroppo.

Per questo io non ci sto.

Leggete dunque l’articolo in calce e meditate sul da farsi. Chiaramente l’unico soggetto che può opporsi ad una spirale distruttiva per l’Italia è solo colui che ha garantito la nostra difesa negli ultimi 75 anni, dopo che un siciliano permise all’armata USA di sbarcare in Italia per sconfiggere i nazifascisti senza sparare un colpo (purtroppo oggi ancora non riusciamo a capire chi sono gli amici e chi i nemici, men che meno i corruttori esterni dei nostri governanti).

Buona lettura (fate click sull’immagine o sul link dell’articolo, sotto)

Mitt Dolcino

________________________

 https://ofcs.report/opinioneconomica-ue-insiste-italia-deve-imposta-patrimoniale/

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog