attualita' posted by

Un capodanno con il Gilet Giallo. l’Atto VIII della manifestazione. Segni di organizzazione rivoluzionaria del movimento

Nel perfetto silenzio dei Media Italiani anche Capodanno ha visto in azione i Gilet Gialli. Il pericolo è talmente grande che è stato ricordato perfino da un timoroso Macron nel discorso di fine anno:

“Et n’étant en fait que les porte-voix d’une foule haineuse, s’en prennent aux élus, aux forces de l’ordre, aux journalistes, aux juifs, aux étrangers, aux homosexuels, c’est tout simplement la négation de la France”

Ed essendo di fatto solo i portavoce di una folla odiosa, attaccano i funzionari eletti, la polizia, i giornalisti, gli ebrei, gli stranieri, gli omosessuali, sono semplicemente la negazione dalla Francia.

A dir la verità, con 3500 arresti, si sono visti soprattutto gli atti violenti della repressione governativa contro i manifestanti ci sarebbe molto da discutere sul tema, ma così la vede il governo. Ecco come invece è, in realtà, da una foto del Capodanno Giallo:

Comunque, approfittando del fatto che non ci può essere repressione a Capodanno, anche per la presenza dei turisti, i Gile Gialli sono riusciti a sfilare agli Champs Elysees

Altro punto di vista, ci sono stati anche momenti di tensione:

Aspettate, una “Folla odiosa”. Nonostante la tesione, ecco cosa è successo a Mezzanotte, fra i celerini della CSR e i Gilet Gialli

 

Scontri a Bordeaux, dove il Ponte d’Aquitania è stato sgomberato a forza dalla polizia:

Scontri anche a Nimes davanti alla polizia, con il motto “Polizia ovunque, giustizia in nessun luogo”

Intanto i manifestanti sentono la necessità di organizzarsi. Anche se Macron ha chiamato a raccolta i sindaci per fare delle consultazioni sui bisogni popolari, coloro che protestano non se ne sentono rappresentati, e quindi cercano una forma di coordinamento. Ad esempio i Gilet Gialli di Commercy hanno lanciato un secondo appello ad una riunione dei reppresentanti dei comitati locali per un coordinamento unico:

Notate la similitudine con i primi movimenti del Movimento 5 Stelle, quello delle origini. Se il coordinamento riuscirà, cosa non certa, allora la vera rivoluzione potrebbe iniziare.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi