attualita' posted by

TRUMP FELICE: MICHAEL FLYNN SCAGIONATO E LIBERATO. Cancellato il grande inganno del FBI

Il Dipartimento della Giustizia USA ha ritirato tutte le accuse contro Michael Flynn, primo Consigliere alla Sicurezza Nazionale del presidente Trump, accusato nel 2017 di aver avuto dei colloqui con l’Ambasciatore russo a Washington, pochi giorni prima del giuramento di Trump. La legge USA vieta esplicitamente a cittadini USA di trattare con paesi stranieri in nome del proprio paese e la FBI interrogò ed accusò Flynn proprio di questo.

Ora, dopo che sono stati scoperti numerosi documenti,così come riportato dall‘Associated Press, tutte le accuse sono state ritirate. Il giudice federale Emmet G Sullivan ha tolto il segreto a 4 pagine dell’inchiesta sugli intrighi del FBI contro Trump dalle quali è risultato che l’interrogatorio contro Flynn, ex generale a tre stelle, erano state letteralmente “Costruite” in modo da ingannarlo, senza informarlo precisamente che quello era un interrogatorio, ed anche che i vari agenti erano in contatto fra di loro, cospirando, per poterlo incastrare in modo fraudolento. Le pressioni a cui Flynn era stato sottoposto erano state tali da trasformarlo in quello che, teoricamente, sarebbe stato il maggior elemento di accusa del “Russiagate” contro Trump, e quindi la base delle indagini del procuratore generale Mueller. Alla fine il Russiagate è finito in un beneamato nulla, come prevedibile. Ora saltano tutte le accuse contro Michael Flynn che esce dalle accuse vede cancellate tutte le accuse.

Trump ne esce trionfante. Ora solo i suoi errori si frappongono al secondo mandato.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed