attualita' posted by

TOH, C’É UN CIAMPI REDIVIVO. BANCHIERE CENTRALE BRUCIA LE RISERVE PER MANTENERE UN CAMBIO IMPOSSIBILE

 

Cari amici,

esiste qualcosa di più divertente di un banchiere centrale che brucia le proprie riserve per mantenere un cambio fisso senza riuscirci? Nella finanza no, e vi assicuro che c’è molto da ridere, fino a quando questo banchiere centrale non è quello del vostro stato …

Poi ogni tanto anche i banchieri centrali si distraggono. Prendiamo , ad esempio l’autorità monetaria del Territorio Autonomi di Hong Kong….

In realtà quella punto non è dovuta al fatto che il responsabile dell’autorità monetaria dei Hong Kong si sia  distratto,  ma che invece abbia provato a fare qualcosa per sostenere la sua moneta nei confronti del USD. Joseph Yam aveva parlato di un aumento dei tassi di interesse ed il cambio aveva tentato di rivalutarsi, ma è durato poco….

Sinora la HKMA si è mangiata 3,6 miliardi di dollari per difendere, inutilmente , il cambio, la cui causa di squilibrio è strutturale (da Zerohedge).

Perchè il signor Yam non riesce a tenere il cambio? Molto semplice: i tassi di interesse non sono allineati con quelli USA e quindi c’è la speculazione più vecchia del mondo: si prende il prestito in Hong Kong , si cambia in dollari e si investe in dollari, guadagnando a colpo sicuro.

Il signro Yam avrebbe  due soluzioni:

  • aumentare i tassi di interesse, rendendo non più conveniente la speculazione, ma potenzialmente dando dei problemi all’economia di HK con una stretta monetaria;
  • lasciar svalutare il dollaro di HK, anzi guidarne la svalutazione. Se questa fosse veloce avremmo molte banche in lacrime.

Invece si bruciano le riserve valutarie… Si vede che Yam è la traduzione di Ciampi in cantonese….

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog