attualita' posted by

Svegliati Italia. Anche la Commissione Europea ci dice che l’euro taglia i salari.

Catturahgfhfghde

Il rapporto della Commissione Europea sull’occupazione che risale al 2014, purtroppo, ma già da tempo lo si sapeva, cela una verità che è stata da molto tempo e tutt’ora nascosta dai media e da quella politica europeista, ovvero che la competitività nell’area euro, la si ottiene sacrificando la domanda interna, con tutti i problemi che ne conseguono, riversandosi successivamente nella nostra vita quotidiana. Come calo dei consumi, disoccupazione e di conseguenza deflazione, rendendo  la traiettoria pil- debito privato e pubblico sempre più insostenibile.
Cos’altro da aggiungere? Il silenzio totale dei sindacati che hanno sempre “fatto richieste” per migliorare le condizioni dei lavorati senza capire la causa del perchè è iniziata dalla fine degli anni 90′ ad oggi la svalutazione del lavoro. Ovvero dal pacchetto Treu 1997, anno in cui avvenne proprio la fissazione lira-euro fino a giungere al Jobs Act.

guachere
Ed ogni politica espansiva, volta a far ripartire consumi e occupazione, si tradurrebbe in una ripresa dell’inflazione (principio della curva di Philips)
curvaphillips
e quindi una perdita di competitività per le esportazioni, soprattutto nell’area euro e più del 60% del commercio estero italiano è intraeuropeo, ma anche una ripresa delle importazioni  e quindi un peggioramento della bilancia pagamenti nel settore partite correnti (saldo export-import beni e servizi). Per riequilibrare i gap di competitività all’interno dell’area euro, si dovrà inevitabilmente agire con l’austerità competitiva in assenza della flessibilità delle monete nazionali.

Quindi unendo i puntini, quando ci parlano di flessibilità, tagli alla spesa,  riforme e jobs act, il tutto è da ricollegare a quanto ci ha detto in faccia l’Europa in questo documento allegato e non solo.
E ancora molti non se ne rendono conto…

Svegliati Italia! E ora di essere civili.

2 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog