attualita' posted by

Ricchiuti (Popolo Partite Iva) “Nessun accordo andiamo da soli”

Doveva essere un impegno di tutti – dichiara Lino Ricchiuti  – presidente nazionale del movimento Popolo Partite iva , difendere i negozi ed i mestieri della tradizione perché la tradizione è la nostra grande ricchezza. Abbiamo, o forse è meglio dire avevamo , visto l’alta moria, la più alta concentrazione d’Europa di piccole imprese, micro imprese ricche di quella genialità e creatività che tutto il Pianeta ci invidia.

Imprese cresciute in un habitat unico, quello della bellezza, e che ora stanno morendo al ritmo di una al secondo senza che la classe politica si degni di fare qualcosa. La cura intrapresa dal centro destra prima e poi proseguita con  Monti, Letta , Renzi e Gentiloni  per salvaguardare il piccolo lavoro autonomo  è diventata intossicazione mortale. Schiacciate dal fisco , perseguitate dalla nuova Equitalia e banche che ti chiamano per revocarti i fidi.  Quando chiude una piccola impresa artigiana , non si perde solo un contribuente , ma si perde una tradizione che spesso è tramandata da generazioni . Ma dove fare sentire la voce di dissenso, di rabbia, di proposta diversa che deve rilanciare le imprese se le piccole attività sono i senza voce della Politica, non rappresentati là dove si giocano le sorti di questo Paese?

Abbiamo affidato le nostre istanze a partiti che solo a parole o per beneficio elettorale volevano tutelare  gli interessi legittimi di milioni di piccole partite iva .Chiedo a chiunque dei miei colleghi che mi stanno leggendo .. Vi sentite tutelati ? O piuttosto vi sentite come mucche da mungere e una volta terminato il latte destinata al macello ?

Ci vuole una nuova politica fatta di libere idee e di concretezza. Tutte le nostre proposte sono state viste con totale disprezzo dai governi che si sono succeduti , e nessuna sponda credibile  abbiamo trovato nelle attuali  forza politiche parlamento , interessati solo ai voti che avremmo potuto portare .

Abbiamo quindi , sentito  la necessità  di aprire una fase nuova senza più delegare . Questo è il motivo per cui con determinazione porteremo avanti nella campagna elettorale e soprattutto dopo, quelle che sono , nostre richieste di buon senso , come uno stralcio su tutte le cartelle a ruolo e sulle liti pendenti nelle varie commissioni tributarie , l’abolizione degli studi di settore ora indici di affidabilità , l’abolizione dei minimali INPS , una riforma fiscale “umana” che tenga conto anche delle attività residuali,  una moratoria almeno per 3 anni del DURC per le piccole imprese operanti almeno da 5 anni mentre l’abolizione per chi non ha dipendenti al suo servizio e poi altri punti , che colpiscono le piccole attività  e le piccole imprese,  cambiare le regole dei blitz di ispettori interessati solo a far cassa, i rapporti con le agenzie fiscali e le banche , queste ultime poi  con le loro ingiunzioni di rientro immediato hanno messo sul lastrico migliaia di piccole attività , mentre per loro è storia recente sono state sempre soccorse nei momenti di difficoltà . La nascita inoltre delle consulte di categorie , che saranno composte dai diretti interessati farà in modo di ridisegnare o abrogare normative che stanno minando i vari settori . Questa per noi è politica rappresentativa.

Lavoreremo per trovare una sintonia comune , per ripristinare il buon senso e in questa direzione va il progetto politico che gli elettori troveranno sulla scheda denominato “PPA pensiero e azione”  e nel simbolo la dicitura “Popolo Partite Iva”  . Resettare per ripartire , in modo che alcuni di questi punti diventino realtà già nel primo anno della prossima legislatura . E’ giunto il momento per il Popolo delle Partite Iva di un impegno diretto , basta deleghe in bianco, non abbiamo più tempo per esitare e le scelte vanno fatte. Solo andando da soli e con la soglia di sbarramento che lavoriamo per superare , qualsiasi coalizione che vorrà formare un governo dovrà necessariamente dialogare con noi. E lo dichiaro sin da subito.. o accettano i nostri punti .. o niente ! Un ritorno alla normalità , – conclude Ricchiuti –  questo è il nostro obiettivo rivoluzionario .


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog