attualita' posted by

Perfino a Bologna si scalda la protesta contro i DPCM

Bologna , città rossa, città del “Trionfo” di Bonaccini, inizia anch’essa ad essere esausta per i DPCM del governo e si inizia a ribellare. Sta circolando questa lettere online fra imprenditori e cittadini:

Cari Imprenditori
Cari Dipendenti,
Cari Fornitori,
Cari Proprietari,
Cari CLIENTI,

Purtroppo siamo arrivati al momento a cui non saremmo mai voluti arrivare, la chiusura di attività come Ristoranti,Bar,Pub, Palestre e Piscine.
Mercoledì 28 ottobre alle ore 11 in Piazza Maggiore a Bologna vi chiediamo di unirci tutti assieme per manifestare contro le misure di Conte e il suo Governo scellerato, con mascherine e a debita distanza, come abbiamo sempre fatto nei nostri esercizi pubblici.
I trasporti pubblici e le scuole sono il vero problema di questi contagi.
Siamo stanchi di venire presi per Untori ed Evasori quando siamo alla base dell’economia Italiana.
Noi siamo le persone che portano avanti il paese, al contrario di questa classe politica che è più distante che mai dalla realtà.

APPUNTAMENTO ORE 10.30 IN PIAZZA MAGGIORE A BOLOGNA PER DISPORCI ALLE 11 CON LA MASCHERINA.

Quindi perfino nella rossa bologna, dove non si muove, o muoveva, foglia senza che il PD non voglia, quella delle cooperativa, può esserci una ordinata e pacifica manifestazione contro dei poteri che decidono il destino delle persone e delle aziende senza consultarle, senza sentire il loto punto di vista, senza possibilità di rimborso per i danni che potrebbero causare ai beni ed alle vite altrui.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito