attualita' posted by

Pandemia nCoV: scontri in Cina, moltiplicazione dei casi ufficiali. È un’arma biologica?

 

 

In pochi giorni il numero di casi di nCoV ha superato quelli della SARS di inizio millennio. I dati ufficiali parlano di oltre 6000 casi, con 131 morti, ma si parla anche di 60000 persone sotto osservazione negli ospedali. Nel Hubei le misure di controllo vengono implementate con brutalità e, nonostante la censura sempre presente e molto stretta, ci sono immagini che mostrano scontri fra la polizia e persone che voglio uscire dalle zone di contagio

La gente ha l’istinto di lasciare le aree di contagio. Nel frattempo gli USA si muovono e, secondo la fonti media Usa, la Presidenza potrebbe decidere il blocco completo dei voli da e per la Cina, per limitare le possibilità di contagio. In realtà i voli sono letteralmente vuoti e la United ha completamente chiuso i voli per Hong Kong. Anche linee aere asiatiche, come Lion Air, , hanno interrotto i voli, mentre la Cathay, che ha sede ad Hong Kong, provvederà a rallentare progressivamente i voli verso la Cina Continentale. Intanto nessuno vuole andare in Cina.

Per quanto riguarda la causa dell’infezione, beh ….. forse un sospetto c’è.

Abbiamo scritto la scorsa settimana del fatto che un ricercatore cinese, poi espulso, avesse prelevato ed inviato in Cina dei campioni di Coronavirus da un laboratorio canadese. A Wuhan, presso l’università locale, vi è un istituto di virologia molto avanzato. Ora si aggiunge un altro tassello a tutta la storia.

L’università di Wuhan a fine 2019 cercava un ricercatore molto particolare. questo è uno screenshot della figura richiesta:

Questa la traduzione in inglese

La persona doveva dirigere un team molto particolare che doveva studiare lo sviluppo dei virus nei pipistrelli… Un vero e proprio caso che fra gli animali indicati come responsabili del l’infezione vi sia proprio il pipistrello. Un caso di guerra batteriologica sfuggito ai controlli?

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed