attualita' posted by

Oxford: niente ritratti della Regina nelle aree comuni. Continua la cancellazione

Il ritratto della regina è stato rimosso da una sala comune di un college di Oxford perché il monarca rappresenta la “recente storia coloniale“.

Giovedì il sito politico Guido Fawkes ha riferito che un comitato studentesco della Middle Common Room (MCR) del Magdalen College, nell’Università di Oxford, ha votato per rimuovere il ritratto della regina Elisabetta II con un margine “sostanziale”, perché “per alcuni studenti le raffigurazioni del monarca e la monarchia britannica rappresentano la storia coloniale recente”.

Il rapporto cita i verbali delle riunioni in cui si afferma che alcuni studenti hanno sostenuto che “patriottismo e colonialismo non sono realmente separabili” e la proposta non riguarda “cancellare” la regina, ma “far sentire le persone benvenute”, mentre un altro ha affermato che “cancellare efficacemente” ‘ la regina e segnarla come un simbolo del colonialismo” danneggerebbe la reputazione del college e dei suoi studenti, e che una sala comune che non rispetta il patrimonio culturale di tutte le nazioni “non può pretendere di essere inclusiva”. Un punto di vista interessante, considerando che proprio il passato coloniale ha permesso di finanziare istituzioni prestigiose come Oxford. Se sono così impressionati dal passato colonialista potrebbero, semplicemente, andare a studiare altrove…

Il segretario all’Istruzione Gavin Williamson ha affermato che la rimozione del ritratto è “semplicemente assurda“.

“Il fatto che gli studenti dell’Università di Oxford rimuovere una foto della Regina è semplicemente assurdo”, ha scritto Williamson su Twitter martedì sera.

“Lei è il capo dello Stato e un simbolo di ciò che c’è di meglio nel Regno Unito. Durante il suo lungo regno ha lavorato instancabilmente per promuovere i valori britannici di tolleranza, inclusività e rispetto in tutto il mondo”.

In una serie di tweet, Dinah Rose, presidente del Magdalen College, ha affermato che l’MCR è un’organizzazione studentesca che prende le proprie decisioni e non rappresenta il college.

“La Middle Common Room è un’organizzazione di studenti laureati. Non rappresentano il Collegio”, ha scritto, ma intanto sono parte del Collegio stesso.

“Qualche anno fa, circa nel 2013, hanno acquistato una stampa di una foto della Regina per decorare la loro sala comune. Di recente hanno votato per eliminarlo. Entrambe queste decisioni devono essere prese da loro, non dal Collegio.

“Magdalen sostiene fortemente la libertà di parola e il dibattito politico e il diritto all’autonomia del MCR.

“Forse voteranno per riproporlo, forse no. Nel frattempo, la foto sarà conservata al sicuro”.

Rose ha detto che il personale del college ha ricevuto “messaggi osceni e minacciosi”  quando questa vicenda è stata resa nota.

“Essere uno studente è qualcosa di più che studiare. Si tratta di esplorare e discutere le idee. A volte si tratta di provocare la vecchia generazione. Sembra che non sia così difficile da fare in questi giorni”, ha scritto sempre la rappresentate.

“Quindi, se sei una delle persone che attualmente inviano messaggi osceni e minacciosi al personale del College, dovresti  prendere in considerazione di fermarti e chiederti se questo è davvero il modo migliore per mostrare il tuo rispetto per la Regina. O se sarebbe più propensa a sostenere le tradizioni di libero dibattito e processo decisionale democratico che manteniamo in vita a Magdalen». Un punto di vista anche accettabile, ma, nella discussione, qualcuno avrebbe dovuto anche mettere come preambolo proprio il fatto che la   loro possibilità di essere a Oxford, anzi proprio la qualità e i mezzi di cui oggi Oxford dispone, dipendono dall’abbondanza di risorse che il passato coloniale inglese ha permesso al paese. Colpire la regina come “Responsabile” è troppo facile, Se fossero veramente corretti dovrebbero andarsene, non sfruttare questa reliquia colonialista, e tornare a studiare nei propri paesi o in università di nuova fondazione. Peccato che sia più facile incolpare la Regina.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal