attualita' posted by

NOVARTIS IN GRECIA HA CORROTTO MIGLIAIA DI MEDICI, ma per il ministro “Salvava vite”

 

Vi presentiamo un incredibile ed ottimo servizio della RSI, la TV della Svizzera Italiana, nel quale si parla del grande, enorme scandalo Novartis, la società svizzera parte dei Big Pharma, che avrebbe corrotto migliaia di medici greci affinchè  prescrivessero i suoi farmaci.

Sono stati tre dirigenti della società, non collegati fra di loro, a far risultare questo scandalo, ma NON sono andati davanti alla polizia greca, NON sono andati davanti ad una polizia europea o perfino svizzera. Per tutelarsi, loro ed i loro avvocati, si sono rivolti alla FBI americana che li ha immessi fra i testimoni protetti. Hanno potuto coinvolgere le autorità USA perchè Novartis è quotata a New York, quindi soggetta alle norme USA.

I medici non prescrivevano perchè pensassero che i farmaci di Novartis fossero buoni, ma perchpè erano pagati. Lo dicono chiaramente i testimoni.

Posso dimostrare che il medico veniva pagato per prescrivere un certo farmaco e non si interessava per nulla di quello che succedeva dopo” I soldi venivano dati dopo che venivano controllate le prescrizioni fatte dal singolo medico. Una vera e propria corruzione, in cui i soldi venivano dati SOLO se si raggiungevano i risultati.

Un documentario molto completo, molto lungo. Prima è partito un manager, poi un secondo, poi un terzo. I programmi aziendali parlavano solo di farmaci prescritti, senza interessarti dei suoi effetti. Nel 2010 Novartis diventa nr uno con un programma di corruzione chiamato “Exaclty”, che prevedeva il pagamento di 2,5 milioni di euro a mille medici circa perla prescrizione di tre farmaci per il controllo  della pressione, ma c’erano 50 programmi di corruzione in Norvartis per cui un medico poteva prendere anche 15 mila euro all’anno dai vari programmi. Tutto era diretto dalla sede Svizzera. Naturalmente tutto l’investimento doveva avere un Return on Investiment, pari circa a quattro, (ogni milione in corruzione doveva renderne quattro). Il tutto era pagato come “Compensi per la partecipazione a studi clinici” in realtà falsi, e con controlli periodici delle ricette mediche sottoscritte. Poi due volte l’anno venivano cancellati tutti i dati.

Un sistema perfetto, alla fine chi se ne frega della salute dei pazienti? Vorrei ricordare che Novartis è una dei 4 grandi produttori di vaccini che dominano il mercato mondiale, e che nel 2010 si rifiutò di fornire vaccini gratis ai paesi poveri.

Buon ascolto.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi