attualita' posted by

Non dobbiamo cadere nella trappola (di Marco Santero)

 

Il 23 settembre è prevista la firma della nostra condanna a morte come stato e civiltà italiana.

L’accordo per le riallocazioni contiene un MEGA TRAPPOLONE per l’Italia e Malta.

Questi due sventurati paesi diverranno l’unico “PORTO SICURO” PER TUTTI I MIGRANTI IN ARRIVO e l’Europa (asse franco – tedesco) si impegna a riallocare i PROFUGHI.

Tutto bene? Sembrerebbe a chi è sprovveduto (o venduto). Perché il MEGA TRAPPOLONE è tutto nella parola PROFUGHI.

Perché lo status di profughi lo ottiene una percentuale bassissima del migranti.

Quindi la stragrande maggioranza degli arrivi ce lo dovremo gestire noi a spese nostre e il risultato sarà la devastazione definitiva del nostro paese a livello economico, sociale , previdenziale e sanitario, non solo per le malattie indotte dalle migrazioni di massa, ma soprattutto per il collasso del sistema sanitario pubblico che non reggerà a milioni di extracomunitari da gestire da un lato e dal taglio delle spese per rispettare gli impegni europei dall’altro

Un accordo del genere è un vero SUICIDIO, perché apre, anzi spalanca le porte a centinaia di migliaia di arrivi l’anno, come nei bei tempi dei governi piddini e della mangiatoia per le COOP ROSSE con i boss di Mafia Capitale che gongolavano nelle intercettazioni “ rendono più i migranti della droga”.

Il pericolo è massimo e ovviamente il “grano” per far girare la giostra lo metteremo noi con maggiori tasse (vogliono mettere anche una tassa sui prelievi bancomat per disincentivare l’uso del contante), patrimoniali (su depositi bancari e immobiliare, compresa la prima casa), tagli draconiani nei servizi, aumento continuo delle tariffe dei servizi essenziali, ecc. =

SPOLPAMENTO E ESTINZIONE / MIGRAZIONE RAPIDA DEL POPOLO ITALIANO.

Tutti i media stanno giocando sporco con la parola “FLUSSI”, flussi si traduce in realtà con la parola profughi, non con la parola migranti.

Dalla firma del 23 noi italiani dovremo obbligatoriamente accettare e gestire la massa dei migranti economici.

Per comprendere il livello percentuale basta sapere (se i media ce lo dicessero) che la percentuale di accettazione delle domande di riconoscimento come profugo nel 2019 erano state per quasi l’80 % rigettate.

Quindi minimo 3 migranti su 4 non sono rifugiati e dal 23 saranno tutti sul nostro groppone e dovremo lasciarli entrare per forza.

La Spagna che ormai è una docile colonia (come Grecia e Portogallo) del 4 Reich viene graziata e esclusa dai flussi, tutti in Italia (perché Malta difficilmente accetterà un suicidio del genere, viste anche le sue microscopiche dimensioni).

Lo scopo vero di questo MEGA TRAPPOLONE è usare i migranti come ARMA DI MIGRAZIONE DI MASSA per devastare definitivamente l’Italia per convincerla a diventare una docile colonia, accettare l’invasione economica definitiva Franco Tedesca e a lasciarsi depredare i giganteschi risparmi e patrimoni immobiliari italiani.

E le prospettive sono ancora peggiori:

Si parla apertamente di arrivi in Europa nei prossimi 30 anni nell’ordine di 60.000.000 di migranti, quindi per l’Italia con queste regole il destino è diventare un gigantesco, mostruoso e apocalittico CAMPO PROFUGHI.

Sembra fantascienza? vorrei sommessamente far notare che si sta approssimando una TEMPESTA PERFETTA con collasso finanziario, collasso economico e venti di guerra fra Iran (con Cina e Russia dietro) e Arabia Saudita (con la Nato dietro), quindi nel giro di mesi potremmo trovarci in una mega crisi economica peggiore di quella del 2008, con un esplosione dei costi del petrolio (e quindi l’aumento improvviso dell’inflazione) e come ciliegina sulla torta l’invasione di centinaia di migliaia di migranti e profughi dagli scenari di guerra in medio oriente.

Francia e Germania vogliono prioritariamente questo accordo per tutelarsi dai mega flussi previsti e noi ci caschiamo, come rubare le caramelle a un ebete, in realtà basta offrire un po’ di flessibilità e il nuovo governo si vende la primogenitura per il classico piatto di lenticchie.

Povera Italia, in che mani siamo.

E noi a pensare al Conte Bis e alle scelte strategiche di Renzi (che dietro ha la strategia del club Bilderberg cui quest’anno ha partecipato insieme al direttore del Fatto Quotidiano che sta al M5S come Repubblica stava al PD).

Noi siamo in mano a qualche centinaio di miracolati M5S che pur di mantenere il posto di privilegio che hanno ottenuto venderebbero anche la madre: lo hanno ampiamente dimostrato unendosi nel mortale abbraccio col PD che come un BOA o un ANACONDA che prima lo ha avvolti e poi si è pure diviso in due per stritolarli meglio.

Di Maio, ormai un uomo distrutto psicologicamente dopo l’accordo imposto dal ELEVATO Grillo e che, sotterrato di migliaia di insulti sulla pagina Facebook, ora dovrà sedersi davanti a Renzi e la Boschi per mediare le decisioni del Governo dell’Infamia.

Che livello di svendita della propria dignità e del proprio futuro, perché quando si andrà a votare il M5S verrà spazzato via dalla storia di questo paese.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi