attualita' posted by

MONTI: “ITALIANI CORROTTI E CORRUTTORI; PRIMA L’EUROPA, NON IL SALVINIANO PRIMA L’ITALIA; NIENTE CONDONI MA STRONCARE GLI EVASORI”

Per il vostro massimo godimento, mi sono dilettatato nella sacra arte del prendere appunti mente il TASSASSINO Rigor Montys parlava a Di Martedì. E ne ho presi tanti!

Un Mario Monti, versione posseduta del film l’esorcista, sputa liquidi giallastri contro i Gialloverdi. I motivi sono vari, l’iperattività agli Esteri del Ministro dell’Interno, il rischio di uscita dall’Euro, il mancato rafforzamento delle forze impegnate nella guerra contro gli evasori, ecc.
Le parole pronunciate sono più o meno queste:
“L’Italia rischia di ritornare in recessione e rischia che scompaiano i risparmi degli italiani. Le parole vagamente violente del governo hanno portato lo spread a 300 punti, contro i 119 della Spagna e i 30 della Francia.
Quando i tassi salgono sul mercato, il valore delle obbligazioni cala e le banche, che hanno tanti titoli in pancia, soffrono.
Anche Giorgetti, che pur non ama le banche, ha comunque detto che faranno qualunque cosa se necessario. Faranno conto di nazionalizzarle? Hai voglia a dire entra lo stato, lo stato siamo sempre noi e dopo paga pantalone.
Sui conti correnti si può invece stare tranquilli, ma se lo stato facesse fatica a reperire soldi sul mercato, il governo potrebbe far ricorso ai risparmi degli italiani. Potrebbero mettere obblighi alle banche di comprare più titoli di stato o vietare la possibilità di portare denaro e risparmi all’estero. Noi cerchiamo di non diffondere terrore ma anche il governo eviti di pronunciare parole che faranno salire lo spread.
Per quanto concerne poi la deriva nazionalista, ossia il PRIMA GLI ITALIANI, è uno slogan che fa la eco a Trump. Ma allora dovremmo dire PRIMA LA UE!
Comunque un governo serio farebbe educazione civica verso i propri cittadini poiché PRIMA GLI ITALIANI parla di superiorità, ma a pensarci bene noi siamo il popolo più corrotto, il popolo più evasore e quello con tanti altri difetti. Quindi anziché dire PRIMA GLI ITALIANI dovremmo eliminarne i difetti.
Invece questo governo cosa fa? Pettina gli evasori (per questioni elettorali) con condoni a ripetizione.
Prendiamo poi la PACE FISCALE. Non va bene, non andava fatta, anzi, lo stato doveva aumentare l’energia profusa nel dare la caccia, stanare e combattere gli evasori, doveva incrementare la forza nella guerra a questi evasori per recuperare tutti i soldi.


Passando poi al problema dei rapporti con la UE, questo governo ha creato il sospetto che intenda uscire dall’euro- Sapete cosa accadrebbe se davvero uscissimo dall’euro? Il governo potrebbe fare il despota in finanza contro i risparmi della gente e impedire di portarli all’estero. Tutte queste cose, grazie alla UE e all’Euro, oggi non possono accadere.
Inoltre uscendo dall’euro il primo giorno la parità 1 a 1 funziona ma poi dovremmo recuperare il differenziale inflattivo accumulato con l’estero.
Ultima cosa, non meno importante, è che questo governo ha un notaio (Conte) che vigila su un contratto fatto dai due che lo hanno incaricato, Salvini e Di Maio, poi il Ministro dell’Interno fa tutto lui, incluso il Ministro degli Esteri: chiude accordi da solo coi Visegrad; va da Putin e dice che si sente meglio in Russia che a Bruxelles; dice che se ne frega delle richieste della UE, ecc. Ma lui è agli Interni, non agli Esteri”
Niente male vero? Direi che rosica davvero tantissimo.
Ad maiora.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


2 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog