attualita' posted by

Lotta al contante, ecco il vademecum che smonta le teorie dei fans

Troppo spesso ritornano, sono gli sciacalli del contante.
Ronzano attorno all’idea che un’economia senza contanti sia più moderna ed efficiente, ma soprattutto più pulita e meno corrotta.
Ovviamente i dati smentiscono questa tesi ed anzi confermano che laddove il contante è meno utilizzato, abbondano le frodi, non solo allo Stato, ma anche ai cittadini.

La moda della lotta al contante

La lotta al contante torna in voga un Governo sì e uno no, l’ultimo della serie è il governo degli onesti e dei disonesti messi assieme su diktat di Beppe Grillo.

Infatti anche “l’avvocato del popolo” prova a fregare gli italiani.

La pretesa è la lotta all’evasione fiscale ed alla corruzione.
Peccato però che si tratti della solita balla colossale che tale rimane indipendentemente da quante volte ci ripetano che non lo è.

Ormai abbiamo perso il conto di tutte le volte che siamo tornati sull’argomento.
Ce lo saremmo risparmiato, ma sollecitati dall’entrata in campo della paladina della verità, giornalista d’inchiesta di cui non facciamo il nome, per non generarle pubblicità, con questo virgolettato: “Il contante serve ai corrotti, agli evasori e al lavoro nero”, non ci siamo potuti risparmiare.

In realtà il libro di Economia spiegata facile affronta in modo più completo rispetto all’esiguo spazio dato da un articolo e basterebbe a chiarire il grande equivoco, ma abbiamo deciso di riproporre questo intramontabile evergreen per tutti coloro che avessero ancora dei dubbi.

Ogni volta cerchiamo nuovi argomenti e soprattutto dati a supporto della falsità delle teorie anti cash per non essere costretti a ripeterci.
Forse chissà, vale ancora la pena continuare a condurre quest’opera di informazione.

Ecco quindi un veloce prontuario di alcune argomentazioni che vi torneranno certamente utili durante i vostri confronti con chi invece pensa che il contante sia dannoso.
Per altre informazioni vi rimandiamo ai precedenti articoli sul nostro blog e su scenarieconomici.it


La questione dei diritti del cittadino

Non ripeteremo la solfa sui diritti violati che tutti ripetono.
Sì, è vero, l’uso del contante risponde ad un diritto inalienabile dei cittadini di spendere i propri soldi come meglio credono.

Che cquesto diritto possa essere utilizzato per compiere dei misfatti non implica che sia corretto metterlo in discussione.
Infatti per lo stesso principio dovremmo abolire quasi tutti i diritti civili, a cominciare al diritto alla libertà, inclusa quello di movimento.

Solo con il confino in una cella saremo sicuri che il cittadino non potrà commettere reati, inclusi quelli involontari.


E se poi mi bloccano il conto corrente o la carta prepagata?

Scandalo-Wirecard

 

Wirecard blocco dei conti

fonte: Il sole 24 Ore

 

Wirecard pagamenti in contante respinti

Quotidiano di Bari

 

Banche chiuse in Grecia

Il Fatto Quotidiano

 

Grecia conti bloccati limite al contante

Il Sole 24 Ore

 

Blocco del contante a Cipro

Today


 

Le principali frodi avvengono con il denaro elettronico

La lotta al contante in nessun caso si è dimostrata efficace contro i reati fiscali e le truffe.
Lo dimostrano gli studi scientifici e le statistiche.
Una delle tante è quella proposta dalla CGIA di Mestre che lo dimostra.

Nonostante l’Italia abbia il limite all’utilizzo del contante più basso d’Europa, l’evasione fiscale non sembra averne risentito. Anzi, dall’analisi elaborata dall’Ufficio studi della CGIA, emerge un dato sorprendente: c’è pochissima correlazione tra la soglia limite all’uso di cartamoneta imposta per legge e il rapporto tra la base imponibile Iva non dichiarata e il Pil, vale a dire l’evasione fiscale.

Il diffusissimo uso del contante è correlato al fatto che in Italia ci sono quasi 15 milioni di unbanked – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA – ovvero di persone che non hanno un conto corrente presso una banca. Un record non riscontrabile in nessun altro paese d’Europa. 

… molte persone di una certa età e con un livello di scolarizzazione molto basso preferiscono ancora adesso tenere i soldi in casa, anziché affidarli ad una banca. Del resto, i vantaggi economici non sono indifferenti, visto che i costi per la tenuta di un conto corrente sono in Italia i più elevati d’Europa”

scarica lo studio


Studio CGIA di Mestre sui limiti al contante

Sintesi dello studio della CGIA di Mestre sul rapporto tra uso del contante e l’economia sommersa

 

uso del contante


 

L’elusione fiscale permette di aggirare le norme sull’evasione

Come dimostra un nostro recente articolo, l’Olanda da sola sottrae 50 miliardi ai “partners” europei. Che si tratti di un problema di scontrini fiscali o della circolazione dei contanti?

Se il problema fossero i contanti non esisterebbero i paradisi fiscali in Europa.
L’elusione fiscale è una sorta di evasione a norma di legge sfruttando le leggi comunitarie che non prevedono una fiscalità comune ai Paesi europei.
È risaputo ed è scontato.

Per tali ragioni non c’è alcuna necessità di trasferire in valigette milioni di contanti nei paradisi fiscali come l’Olanda o il Lussembrugo.
Credete forse che la FCA (l’ex FIAT), la Mediaset o la Ferrero trasferiscano fondi neri all’estero? No, è sufficiente trasferirci la sede fiscale.

E ancora dobbiamo ripeterlo per l’ennesima volta; Apple, Facebook, Google, ecc. transano la vendita dei loro prodotti in contanti?
Eppure sono tra i maggiori evasori in Italia.

Credete che le Ferrari e gli yatch degli evasori vengano pagati in contanti?
Sempre che non esistano Ferrari e Yatch da 1.999€…

La questione del contante spesso viene legata alla necessità dello Stato, non soltanto di fare rispettare le leggi, ma anche di far quadrare i conti.

Il Vaticano non paga l’ICI. Che si tratti di un problema di contante?

Evasione fiscale - dal libro di economia spiegata facile

Evasione fiscale – dal libro di economia spiegata facile


VIVIAMO IN UN MONDO COMPLESSO
AIUTACI A RENDERLO PIÙ SEMPLICE:
LEGGI IL LIBRO DI ECONOMIA SPIEGATA FACILE
libro di economia spiegata facile QUARTA EDIZIONE riconoscimenti al libro di economia spiegata facileACQUISTALO ADESSO!

 


 

Beh, ma visto che con i poteri forti non se ne viene fuori, proviamo con il popolo delle PMI… Che dite, andrà meglio?

“La fattura elettronica fa flop: a oggi, infatti, risulta recuperato solo un miliardo di Iva evasa. Un risultato lontano anni luce da quanto annunciato dal Ministero dell’Economia che stimava maggiori incassi per 4 miliardi nel 2019 proprio grazie all’introduzione della nuova fatturazione. Addirittura, un anno fa dal Festival dell’Economia di Trento, Laura Castelli – allora sottosegretario dell’Economia e oggi vice ministro – dichiarava che nei primi tre mesi dell’anno la fattura elettronica aveva già permesso di recuperare 1,5 miliardi di euro.”

la fattura elettronica è stata un flop

fonte: Business Insider

Un miliardo; cioè lo 0,7 x 1.000 del PIL.
Una cifra faraonica, non c’è che dire…

Quanto sarà costato alle aziende adeguarsi agli standard fiscali?


Le truffe bancarie avvengono con il contante?

Eh già, questa è una buona domanda. Perché la garanzia di sicurezza per i cittadini e di trasparenza verso lo Stato è prevista che debba passare per le banche…

Truffe bancasrie sui mutui

Credete che sia un caso isolato?

Vediamo come sta andando negli USA, esempio citato tra i più virtuosi nell’uso del denaro elettronico.


Il caso delle truffe bancarie.
Forse dovremmo abolire il contante…

Nei grafici che seguono vediamo l’andamento al rialzo delle frodi negli U.S.A. che mettono a confronto il primo quadrimestre degli anni dal 2015 al 2020.

 

fonte: Infogram

 

Crack Wirecard

Il Sole 24 Ore


L’abolizione del contante è impossibile
Ecco perché

Ma c’è una questone che ci meravigliamo di essere i primi e al momento gli unici a sollevare: la questione giuridica!
Ciò che nessuno ha mai detto è che l’abolizione del contante nell’eurozona è semplicemente impossibile.
Lo dice la logica prima, lo conferma il punto di vista giuridico.

L’Euro è una moneta a valore legale prevista dai trattati che sono sovranazionali.

L’Italia, adottando l’Euro si è privata della sovranità monetaria.
Essa comprende anche la gestione delle politiche monetarie che è passata dal Ministero del Tesoro (via Banca d’Italia) alla BCE (art. 128 A e B del Trattato di Lisbona).

Non soltanto. La BCE è un organo indipendente anche dal Parlamento europeo, oltre che dai Parlamenti nazionali, come dimostra la querelle sul quantitative easing tra la banca centrale europea e il Bundeshtag.
Infatti se da un punto di vista formale la Germania aveva sollevato la questione di proporzionalità nell’acquisto di Titoli da parte della BCE, adducendo che stesse infrangendo i trattati, nella pratica si è dovuta adeguare ed ingoiare il rospo.

Pertanto non è più il legislatore che decide le politiche monetarie, ma bensì l’organo sovranazionale della BCE che in teoria non avrebbe ruoli politici.

Quindi, per quanto uno Stato presumibilmente possa ancora battere una moneta parallela (o complementare che si voglia), esso potrà vincolare a mezzi di pagamento elettronici soltanto quella.
Non l’euro.

Anche perché, se lo Stato italiano vietasse l’uso del contante, violerebbe diritti che rimarrebbero inalienabili negli altri Paesi europei, pertanto non potrebbe vietare la libera circolazione del contante proveniente da flussi di mercato o turistici, tanto per fare due esempi.

Ecco perché si tratta di una colossale idiozia.
Se adotti l’euro, devi sottostare alle regole europee.


Insomma abolire il contante è fascista e impossibile, con buona pace della paladina della verità di cui all’inizio.
Volete proprio sapere chi è?
Massì, ve lo dico:

Milena Gabanelli partecipa alla truffa della lotta al contante

Anche Milena Gabanelli è a favore dell’abolizione del contante. Una truffa ai danni del cittadino e una campagna mediatica basata su falsità

“Il contante serve ai corrotti, agli evasori e al lavoro nero”.

Mica a gente perbene come le banche e l’alta finanza:

Dati sull'evasione fiscale

Il contante non si può abolire

Multare il contante applicando una tassa extra alle transazioni in cash, come proposto da Romano Prodi?
Temiamo (si fa per dire) che valga lo stesso discorso.
Che poi si tratterebbe di armonizzare i sistemi di pagamento, visto che la tassa occulta se mai è quella che le banche applicano alle transazioni elettroniche per via delle commissioni…

Infatti gli unici Paesi cashless, cioè senza contanti, sono due che si trovano fuori dall’eurozona; quindi possono applicare una politica monetaria sovrana.
Sono Svezia e danimarca.

Perché il contante sparisca in Italia, l’avvocato del popolo italiano dovrebbe riuscire a mettere d’accordo tutti gli Stati aderenti all’eurozona.
Sarebbe per Giuseppe Conte una bella prova del suo prestigio politico a livello internazionale.


STANCO DI ESSERE TRATTATO DA EVASORE?
Libro di economia spiegata facile

ACQUISTALO ADESSO!


recensione del libro di economia spiegata facile recensione del libro di economia spiegata facile recensione libro di economia spiegata facile recensione libro di economia spiegata facile

 

 

 

 

 



Il presente materiale va inteso come di pura divulgazione.
L’Economia Spiegata Facile: Benché i dati e i contenuti siano stati vagliati, provengano da fonti ufficiali, siano di valore scientifico e provengano da studi accademici e/o da statistiche ufficiali ed archivi storici, la loro esposizione è volutamente sintetica e semplificata al fine di renderli comprensibili al grande pubblico.
Questo materiale non sostituisce la lettura scientifica o lo studio accademico e/o di più alto profilo.

 


fonti:


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito