attualita' posted by

Lettera di un ex insegnante

images Titanic

Lettera di un ex docente
Ho insegnato per 40 anni nelle scuole secondarie italiane, ma non sono orgoglioso di ciò. Ho fatto il mio lavoro con entusiasmo, mi piaceva la cultura, mi son sempre piaciuti(in generale) i ragazzi eppure sono contento di essermene andato. Per essere orgogliosi di un lavoro come questo devi essere orgoglioso del tuo paese e per essere orgoglioso del tuo paese devi essere orgoglioso delle sue istituzioni… e io non lo ero da molto molto tempo. Quando iniziai a fare il supplente credevo in una scuola che formasse e fosse motore di promozione ed ascesa sociale per i giovani , quando sono uscito sapevo che la scuola italiana non era più così.
Sono contento di essermene andato perché non devo più mentire.
Non devo raccontare ai miei allievi che ciò che studiano servirà per loro carriera in Italia, per i concorsi per il lavoro per quello servono le raccomandazioni e le conoscenze e le parentele .
Non dovrò nemmeno dir loro che se vogliono cercare un lavoro pagato decentemente devono andarsene all’estero
Non devo più raccontare che questo è un paese di navigatori di poeti e di eroi, che i primi son senza voce, i secondi han perso la strada e gli eroi son diventati un po’ vigliacchi ed effeminati e quelli che rimangono finiscono male
Non devo quindi raccontar che l’Italia è un paese che produce ancora tante personalità geniali omettendo che se però vogliono essere riconosciute come tali anche loro han dovuto andarsene all’estero.
Non dovrò nemmeno fingere che credo alle astratte terapie pedagogiche che hanno tolto ogni serietà agli studi e che invece nascondono interessi privati assai più meschini
E non farò più la quotidiana amara constatazione che le personalità più eminente della cultura e dell’arte italiana son state quelle che si son formate prima della seconda guerra mondiale, prima di questa repubblica delle banane sterile in tutto fuorché nelle delle raccomandazioni. Da decenni in Italia non c’è più un ambiente che permetta di emergere alle nuove leve .. infatti le nostre brillanti personalità scientifiche hanno vinto Premi Nobel da laboratori stranieri E non constaterò nemmeno che il paese è ormai asservito ad una oligarchia finanziaria straniera ai cui interessi gran parte della classe dirigente si è venduta da tempo.
Ho deciso : me ne andrò anch’io a passare i miei ultimi anni alle Canarie dove il clima è piacevole, la vita costa meno perché ci son meno tasse… e se tornerò in Italia lo farò soltanto se vedrò la possibilità dell’affermarsi di un cambiamento radicale che riporti un po’ di giustizia e di decenza e spazzi via una casta incapace.
Perlomeno da là non mi verrà l’acidità di stomaco leggendo di mattina il ministro, rappresentante di una classe politica clientelare, corrotta inefficiente e incapace cerca di appropriarsi vigliaccamente dei meriti una ricercatrice italiana obbligata ad emigrare ed a trovare all’estero il successo e il lavoro che in Italia gli è negato.

Roberto Galimberti ex Docente Pentito

italia vendesi

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog