attualita' posted by

La Merkel pubblica il PACCO climatico tedesco, ed il termine è appropriato

 

 

Dopo 19 ore di discussione il governo montagna  Merkel sul clima ha generato una misura topolino. Una misura ridicola e che sta suscitando critiche un po’ da tutti. Elenchiamo le misure stesse:

  •  investimenti per 50 miliardi, ma spalmati sino al 2025, quindi su 5 anni. Alla fine 10 miliardi all’anno, che alla fine ammonteranno allo 0,2% del PIL per anno;
  • investimenti “Fiscalmente neutri” quindi pagate da nuove entrate, che elencheremo fra poco. Nessun effetto espansivo;
  • introduzione di “certificati CO2” il cui costo sarà di 10 euro per tonnellata di Co2 dal 2020 e che diventerà di 35 euro nel 2025;
  • questo significa un aumento della benzina di 10 centesimi al litro, del gasolio di 11 centesimi al litro, del Gas di 1 centesimo a Kw/h dal 2025, ma ci saranno aumenti fin da subito;
  • Aumento dell’imposta sui biglietti aerei;
  • Dal 2026 divieto di installazione di impianti di riscaldamento a petrolio;
  • Diminuzione dell’IVA sui biglietti ferroviari;
  • Aumento delle detrazioni per i pendolari dal 30 al 35%;
  • Contributo per la ristrutturazione degli impianti a carburanti fossili del 40%
  • Comitato che seguirà l’obiettivo del calo delle emissioni di CO2 del 55% per il 2030.

Il “Pacchetto” si è rivelato essenzialmente un “Pacco”, in grado di scontentare tutti:

  • per i Verdi non è abbastanza radicale;
  • dà un  peso scientifico alla Greta, specificamente citata, che farebbe impallidire ogni scienziato serio;
  • dal punto di vista macroeconomico è NEUTRA, quindi non dà NESSUN STIMOLO ALL’ECONOMIA, anzi rischia di portare ulteriori distorsioni al sistema economico;
  • punisce i consumatori finali, ma non fornisce nessuna soluzione sistemica;
  • molte tasse pochi incentivi.

Un autentico disastro. Alla fine 19 ore di discussione, evidentemente sul nulla, per partorire una misura che un qualsiasi governo Piddo-Forzitaliota avrebbe emesso in 10 minuti, perchè, alla fine, tutto si traduce in un maggior costo dei carburanti fossili. Potevano anche aumentare le sigarette, intanto che c’erano.

Politicamente queste misure daranno nuova voce allo scontento della base della CDU e saranno nuovo carburante, fossile, nel motore di Alternative fur Deutschland.

Gli obiettivi sono poco credibili, mi chiedo se i politici non si ridano in faccia, perchè non c’è un piano credibile per il passaggio alle rinnovabili. Inoltre, mentre si prendono queste misure, si distruggono villaggi millenari per scavare miniere di lignite, il più inquinante combustibile fossile.

 

Insomma una colossale presa in giro. Si vede che ai tedeschi va bene.

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi