attualita' posted by

LA GERMANIA SI VUOLE PAPPARE LE AUTOSTRADE ITALIANE? La Germania crea un colosso pubblico autostradale. Desideri di espansione ai danni delle colonie?

 

Ieri, durante la conferenza finale del deludente bilaterale Conte – Merkel, p stata vivacizzata da una domanda piuttosto precisa, e curiosa, della Cancelliera: “Si è parlato tanto di autostrade oggi qui. Sono proprio curiosa di sapere come andrà questo Consiglio dei ministri di domani “. Perchè la cancelliera tedesca si occupa di autostrade italiane?

Il motivo più banale potrebbe essere la partecipazione di Allianz in ASPI; minoritaria, forse incrementabile nell’ambito di un piano di ristrutturazione delle partecipazioni, non sembra di per se meritare un accenno in un meeting ufficiale. La questione potrebbe essere ben diversa.

Il Ministro dei trasporti federale vuole raggruppare l’amministrazione delle autostrade in una nuova società: il 1 ° gennaio Stephan Krenz, CEO di Die Autobahn del Bundes, assumerà la responsabilità di tutti i  13.000 km di rete autostradale in Germania. Però la creazione di Die Autobahn  GmbH ha causato forti polemiche e discussioni con  Andreas Scheuer (CSU) ,, il ministro dei trasporti tedesco, il tutto per un’esplosione totalmente ingiustificata dei costi di consulenza che sono letteralmente volati alle stelle con l’intervento della Corte dei conti tedesca, l’Ufficio federale di revisione contabile.,

Comunque intanto la Germania ha trasferito sotto il controllo federale tutte le autostrade precedentemente controllate dai Lander e costruendo quindi una società di dimensioni enormi che accentra produzione progettazione, gestione e manutenzione della rete autostradale tedesca. Più di 10 mila dipendenti attualmente pubblici, passeranno alle dipendenze di  Die Autobahn GmbH che , pur sotto il controllo pubblico, èè una società di diritto privato,e  questo cambia completamente lo status dei lavoratori.

In Germania a  fare notizia sono i costi enormi per le consulenze legate alle ristrutturazioni,, oltre 24 milioni, e le parcelle grasse per chi ha operato le fusioni, ma in Italia dovremmo fare attenzione ad un pericolo ben diverso: come impedisce ad una società di  diritto privato tedesco, ancorchè controllata dal pubblico, di assumere la gestione delle autostrade italiane, che sono un vero e proprio Cash Cow, una mucca monetaria da mungere, in grado di creare enormi flussi finanziari a scapito degli italiani. I tedeschi hanno un problema di mantenimento delle proprie autostrade efficienti e senza tariffe. Cosa impedisce ad Autobahn di prendere il controllo di ASPI, e quindi utilizzare parte delle strutture tecniche già create in Germania per gestirla e portare quindi a Berlino i lauti dividenti derivanti dalle nostre tariffe? Un  governo non succube porrebbe degli stretti vincoli alle concessioni, o nazionalizzerebbe direttamente, ma sappiamo quanto Conte ami  baciare mani e piedi alla Merkel. Le colonie non possono scegliere..

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed