attualita' posted by

Inondazioni. Affogare per i vincoli €uropei.

Il noto Patto di Stabilità Interno, derivante dal Patto di Stabilità e “Crescita” del trattato di Maastricht (deficit-pil 3% e debito pub-pil 60%) impone che i comuni, per il controllo dello stock di debito pubblico delle P.A. debbano conservare una tot cifra di liquidità di riserva da NON spendere.
I comuni, malgrado si vedano costretti ad alzare le tasse (Tasi-IMU-Tari ecc,) non potranno mai finanziare opere pubbliche ad esempio per la messa in sicurezza dal dissesto idrogeologico, cosa che sarebbe necessaria per un territorio come l’Italia e visto  gli evidenti cambiamenti climatici. La spesa pubblica dei comuni risulta esclusivamente derivante dalla tassazione dei suoi cittadini.
Il governo, pertanto ha “pensato bene” con il decreto “sblocca Italia” (ma sempre bloccati dalla gabbia €uropea) a destinare un misero contentino dell’ammontare di 200 milioni d’euro (fuori dal Patto di Stabilità Inetrno ) a 128 comuni per “opere pubbliche prioritarie”.
Ripeto 200 milioni a 128 comuni, quindi una media di 1,56 mil a comune, a fronte di 60 MILIARDI versati dall’Italia in 4 anni (MES) per il “dissesto” NON idrogeologico ma finanziario delle banche spagnole e greche indebitate con banche tedesche e francesi, (finanziano perfino i bund tedeschi) ricordando inoltre che la quota iniziale prevede altri 65 mld.
Cattura pmi

Quindi come dice il famoso spot propaganda: “Di Europa si deve parlare” anzi si deve nuotare (per non affogare nel senso proprio).
Alluvione

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog