attualita' posted by

Il Recovery Fund? Molto più economicamente repressivo della Troika. Parola di europeista..

Quando fu creata dal Goering, ministro degli interni della Prussia, nel 1933 la Gestapo (Geheime Statspoliziei, polizia segreta dello stato) fu vista dagli oppositori comunisti del Nazismo quasi come un miglioramento della propria condizione: infatti da un lato il primo capo Rudolf Diels aveva posizioni molto moderate, dall’altro per i comunisti era una soluzione pubblica e più “Umana” rispetto all’anarchica violenza ed alle violenze incontrollate delle SA, le squadracce di Rohm.

Allo stesso modo la repressione economica ordinata della Troika, sotto il controllo comunque di entità soprannazionali, è meno temibile del pasticcio uscito dal recovery Fund, in cui ogni singola nazione può segnalare al consiglio l’inadempienza di un singolo stato, che decide con la maggioranza qualificata del solo 55% degli stati. lasciando all’insieme di Austeri+Anseatici, la possibilità di decidere del futuro del fondo.

Questa annotazione non viene fatta da un sovranista estremista, ma da un europeista convinto, Wolfgang Munchau, che scrive quanto segue:

Il modo in cui funzionerà il Recovery Facility fa si che i contributori netti giudicheranno la correttezza dei riceventi netti. Questo è peggio della Troika.

Il maggior contributore netto della UE pro capite sono i Paesi Bassi. quindi lasciamo al primo ministro di questo paese, e di tutti gli altri paesi contributori netti, la possibilità di segnalare e bloccare i procedimenti europei a seconda di quelli che sono i propri cicli politici. Ammettiamo per esempio che ci siano elezioni in  Olanda, o in Danimarca o Svezia, in cui i sovranisti appaiano in vantaggio o in crescita, il governo moderato di questo paese avrà la forte tentazione di fare le punti , bloccare e bullizzare i paesi che ricevono i contributi, Italia in testa.

Paradossalmente la minaccia non proverrà dai governi con partiti sovranisti, ma da quelli moderati, del PPE, Liberali etc, perchè sono questi che devono ricostruirsi una verginità politica. Magari la loro segnalazione al Consiglio non porterà a nulla, ma intanto causerà confusione nei mercati e nel paese colpito. Alla fine la domanda è quella del 1933: meglio una repressione organizzata o una violenza anarchica?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed