attualita' posted by

IL PREZZO DELLE BATTERIE CROLLA. Che ne sarà di Tesla?

 

Il prezzo di una batteria agli ioni di litio utilizzata per alimentare un veicolo elettrico è sceso dell’89% nell’ultimo decennio. Potrebbe diminuire ulteriormente nei prossimi due anni, consentendo alle case automobilistiche di produrre veicoli elettrici per il mercato di massa allo stesso costo di quelli che funzionano a benzina, ma dovrà essere un processo continuo ed uniforme. Ciò potrebbe mettere in difficoltà società già affermate, ma che non hanno compreso l’evoluzione del settore. 

 

Circa un decennio fa, il costo di un pacco batteria agli ioni di litio era di circa pari a  1.110 dollari americani per KW/h. Quella cifra ora si attesta a circa $ 137 per Kw/h e probabilmente precipiterà a circa $ 100 per Kw/h nei prossimi due anni, ha affermato Fast Company, citando un nuovo rapporto sull’energia pulita di Bloomberg.

“Se si guarda alla notevole riduzione dei costi nell’ultimo decennio e a cosa ci si aspetta nei prossimi anni, abbinandola alle crescenti misure politiche in Europa previste negli Stati Uniti e in Cina, si ha questa potente combinazione di fattori da sostenere l’adozione di veicoli elettrici, a partire da ora “, ha affermato Logan Goldie-Scot, responsabile per l’energia pulita di Bloomberg New Energy Finance.

Il rapporto citava che alcuni pacchi batteria cinesi costano già intorno ai $ 100 per Kw/h un liello che già dovrebbe permettere la costruzione di auto elettriche profittevoli per le case automobilistiche.

“Continueranno e accelereranno nei prossimi anni. Entro quattro anni, le principali case automobilistiche dovrebbero essere in grado di produrre e vendere veicoli elettrici per il mercato di massa allo stesso prezzo e con lo stesso margine degli equivalenti dei motori a combustione interna“, ha affermato Goldie-Scot .

Volkswagen ritiene di essere in grado di avere utili dalle euro elettriche già a partire dal 2022, ma questo significa anche mettere sotto pressione tutto il mercato: un produttore delle dimensioni di VW che va in utili sull’elettrico pone fuori mercato altri che, sinora, sono stati protetti su questo segmento. Pure Tesla, il veicolo elettrico più desiderato al momento, potrebbe essere messo sotto pressione dalla forte concorrenza tedesca.

“In un confronto testa a testa, i consumatori preferirebbero ancora un’Audi elettrica, una BMW o una Mercedes a una Tesla. La questione chiave è che questi marchi mancano ancora di prodotti competitivi, cosa che potrebbe cambiare nel 2021”, secondo un report UBS. Cosa capiterà allora all’enorme capitalizzazione della casa specializzata in auto elettriche ? Cosa ne sarà dei 626 miliardi di valore? Lo vedremo nel 2021.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal