attualita' posted by

I SOLDI EUROPEI FINANZIANO I SOGNI IMPERIALI DI ERDOGAN. Intervento di Vincenzo Sofo

 

Lo sapete che la EU sovvenziona, ed ha sovvenzionato, con abbondanza la Turchia di Erdogan? Tutto questo non solo in correlazione al ricatto dei migranti, come accaduto con i 6 miliardi regalati dal 2015, ma anche con i cosiddetti Fondi per la preparazione dell’entrata nella UE, quando, come poi si è verificato, non c’è nessun desiderio di far accedere ankara alla UE. Su questo tema è intervenuto Vincenzo Sofo, europarlamentare di ID, durante l’ultima plenaria.

Dal 2002 a oggi abbiamo regalato alla Turchia oltre 16 miliardi di euro per farla entrare in Europa e per farle gestire al posto nostro il problema immigrazione. Abbiamo permesso a Erdogan di tenerci sotto ricatto con la minaccia dei migranti nei Balcani. Ora rischiamo la stessa sorte nel Mediterraneo, dove l’avanzata turca fomenta il caos e le loro Ong indottrinano i popoli all’ideologia neo-ottomana”. Lo ha dichiarato Vincenzo Sofo, europarlamentare della Lega, nel suo intervento durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo. “L’Ue che tanti problemi si fa nell’aiutare economicamente l’Italia dovrebbe chiedersi a cosa sono serviti quei 16 miliardi: non a far crescere il progetto europeo, ma a far crescere i progetti imperiali di Erdogan – prosegue -. E’ suicida appaltare la gestione dei confini dell’Europa a chi vuole indebolirla, cosi’ come e’ utopico sperare di stabilizzare il Mediterraneo con chi questo mare lo vuole conquistare”. Secondo Sofo “la soluzione non e’ continuare a baciare i piedi alla Turchia, ma rafforzare politicamente ed economicamente Francia, Spagna, Grecia e soprattutto l’Italia, con il suo Sud, unici veri custodi della sicurezza e del futuro dell’Europa nel Mediterraneo. Il Mediterraneo e’ il Mare Nostrum e’ a garantirgli prosperita’ non sara’ il progetto neo-ottomano bensi’ il progetto di un’Europa latina”.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed