attualita' posted by

HA RAGIONE LANDINI? (di Nino Galloni)

 

 gpg02 - Copy (406) - Copy - Copy - Copy - Copy

 

Sembrerebbe creare parecchio disagio e preoccupazione nel PD, la decisione di costituire un soggetto politico.

Un soggetto, non un partito, sottolinea il sindacalista che ribadisce: anche il sindacato è un soggetto politico e non solo sociale, ovviamente non è un partito.

Tale posizione crea disagio nel PD perché viene vista come un’ulteriore apertura della sinistra (quella che conta di più, avendo un seguito ben consistente) in qualche modo alternativa al PD stesso; ribadisce che rilevanti settori della società italiana non condividono la visione governativa della situazione economica (anche Bagnasco c’è andato giù duro, ma egli non rappresenta un soggetto politico… per ora); soprattutto può preoccupare un consolidamento di forze che, pur non avendo ancora realizzato l’inevitabilità di un ripristino della sovranità monetaria, tuttavia si stanno muovendo verso un’alternativa.

 

Il sindacato è un soggetto politico, soprattutto quando fa il suo lavoro, vale a dire ciò che ha fatto la differenza tra le democrazie industriali (dove, appunto, gli alti salari costringevano le imprese ad introdurre maggiore tecnologia) e le non democrazie destinate al ritardo e all’arretratezza.

 

Per logica, quindi, Landini dovrebbe assumere una posizione di osservazione e collaborazione nei confronti della nascita di una forza politica vera e propria alternativa al PD se quest’ultimo non riuscirà a destreggiarsi circa l’abbandono dell’austerity che è possibile solo mandando per aria gli attuali assetti dell’Unione Europea; senza riconoscere i legami indissolubili tra austerity, trattati europei ed euro, infatti, non sarà possibile vedere cambiamenti in meglio della situazione economica per la stragrande maggioranza della popolazione.

 

Nino Galloni

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog