attualita' posted by

Gli USA riaprono… e tornano i lavori nella ristorazione

I dati sui posti dei lavori sono aumentati di ben  379.000 unità a febbraio, di cui 465.000 nel settore privato, il doppio dei  195.000 previsti.

Ancora in modo più eccezionale di questi  379.000 posti di lavoro, ben 355.000, pari al 93%, erano nel tempo libero e nell’ospitalità, e all’interno di questa categoria l’unico settore che ha avuto un’esplosione è quello che più ha pagato per il Covid-19: i dipendenti del servizio di ristorazione e dei bar , vale a dire cameriere e baristi, che sono cresciuti ben del  286.000 posti di lavoro, pari al 75% degli incrementi. Questo inverte completamente il calo a dicembre.

A dire il vero, c’era da aspettarsi un rimbalzo nei lavori nei ristoranti. Ricordiamo che nella nostra anteprima del numero di oggi abbiamo citato Goldman che ha affermato che “i tassi di contagio sono diminuiti e la gravità delle restrizioni per le aziende è generalmente diminuita” a febbraio, e quindi sembra che il rimbalzo sia stato molto più forte di quanto Goldman si fosse aspettato.

Commentando l’aumento dei posti di lavoro nel tempo libero, la ricerca di South Bay scrive che “l’aumento dei libri paga di Leisiure & Hospitality riflette l’aumento della spesa dei consumatori di fronte alle brutto tempo invernale  e alle continue restrizioni COVID. Immaginiamo cosa succederà quando quei freni verranno rilasciati”.

Immagina davvero: come ha detto l’analista di Renaissance Macro Neil Dutta, “Con il caso dei nuovi casi   COVID, la crescita dell’occupazione sta aumentando nei settori dei servizi di alto livello. Man mano che la campagna di vaccinazione va avanti, vedremo i casi continuare a sendere e le persone che escono di più . Ciò porterà a un boom dell’economia, in particolare delle industrie dei servizi. Vedremo un numero di posti di lavoro a sette cifre ad un certo punto nei prossimi mesi.. ”

Ecco la lista di tutti i posti di lavoro aggiuntivi nei vari settori.

Oltre ai camerieri e ai baristi, l’occupazione è aumentata anche negli alloggi (+36.000) e nei divertimenti, giochi d’azzardo e attività ricreative (+ 33.000) con la riapertura dell’America.

Un altro cambiamento notevole: mentre ci sono stati guadagni nella maggior parte dei settori dei servizi, con le perdite principali concentrate nel governo (-86.000, guidato da un calo nell’istruzione del governo locale (-37.000) e nell’istruzione del governo statale (-32.000) e nell’edilizia (-61.000) , i libri paga temporanei hanno continuato a crescere, aggiungendo 53K a febbraio.

Come osserva SouthBay, come indicatore della domanda di lavoro del settore privato, i servizi temporanei forniscono informazioni critiche. In particolare, il personale temporaneo riflette l’attività e le aspettative a breve termine. La tendenza alle assunzioni a tempo determinato  è diminuita a novembre con la seconda ondata di COVID e la conseguente reimposizione del blocco. Riprenderà di nuovo quando le restrizioni verranno rimosse in primavera. Un altro fattore da considerare è che il ritmo del recupero era destinato a rallentare con l’avvicinarsi della massima occupazione per settore. Dopo essere crollati di 1 milione a marzo e aprile, le assunzioni a tempo determinato sono aumentate di 823 mila unità.

Gli USA stanno uscendo quindi dalla crisi occupazionale. A quendo l’Europa?

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal