attualita' posted by

Gli USA chiedono ai propri cittadini di lasciare l’India quanto prima

 

Poiché l’India segnala un numero crescente di morti per COVID-19 ogni giorno, gli Stati Uniti e altre nazioni stanno inviando forniture critiche mentre interrompono i collegamenti di viaggio. Ma Washington ha appena mosso i primi passi verso un’evacuazione, avvertendo tutti gli americani ancora in India che è ora di lasciare il paese.

Bloomberg riferisce che gli Stati Uniti – tramite il Dipartimento di Stato e i consolati locali – hanno avvertito tutti gli americani nel paese di iniziare a prendere accordi per partire il prima possibile, consigliando anche a chiunque abbia piani di viaggio “di non recarsi in India o di partire il prima possibile. ora che  è sicuro farlo. ” Ci sono ancora 14 voli giornalieri diretti tra India e Stati Uniti, e altri che transitano per  l’Europa, secondo il Dipartimento di Stato

“I cittadini statunitensi riferiscono che è stato loro negato  l’accesso agli ospedali in alcune città a causa della mancanza di spazio”, ha avvertito il sito web dell’Ambasciata e dei Consolati degli Stati Uniti in India in un allarme sanitario. “I cittadini statunitensi che desiderano lasciare l’India dovrebbero approfittare delle opzioni di trasporto commerciale disponibili ora”. Tutti i servizi di routine per i cittadini statunitensi e per i visti presso il Consolato Generale degli Stati Uniti di Chennai sono stati cancellati.

Ma prima di poter tornare negli Stati Uniti, chiunque viaggi dall’estero, che sia cittadino o meno, deve sottoporsi a un test COVID-19 tra tre e cinque giorni prima del viaggio. Anche coloro che non sono stati vaccinati dovrebbero restare a casa e mettersi in quarantena per una settimana, ha esortato l’ambasciata. Ecco perchè andarsene ora,  con voli ancora disponibili e prima che ci siano problemi di ordine pubblico..

Gli ultimi dati dall’India hanno stabilito nuovi record per la maggior parte dei casi segnalati in un solo giorno in qualsiasi parte del mondo. Le autorità indiane hanno confermato 379.257 casi nelle ultime 24 ore, mentre altri 3.645 pazienti infetti sono morti, spingendo il bilancio delle vittime dell’India oltre i 200.000 a 204.800.

 

 

Fonte: Johns Hopkins

Mentre il presidente Biden si interroga sull’opportunità di sostenere una mozione dell’OMC dall’India e dal Sud Africa che chiede una deroga per la proprietà intellettuale del vaccino in modo che le nazioni in via di sviluppo possano iniziare a produrre i propri jab invece di fare affidamento (e arricchire) i giganti farmaceutici americani, le aziende come Amazon hanno fatto il chip con l’aiuto, con il gigante tecnologico controllato da Bezos, che trasporta 100 ventilatori per terapia intensiva. Secondo quanto riferito, il gigante del private equity Blackstone ha impegnato 5 milioni di dollari in aiuti all’India.

Nel frattempo, le scene negli ospedali, nei crematori e nei vicini del paese sono state descritte come “come un omicidio di massa” da un attivista che combatte la devastante seconda ondata dell’India. Secondo NBC News, i creamtorium hanno dovuto rinunciare ai rituali che secondo gli indù liberano l’anima dal corpo durante il ciclo di rinascita. E non sono solo i crematori, i cantieri funerari musulmani a Nuova Delhi stanno finendo lo spazio.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal