analisi e studi posted by

Genova. Il crollo di ponte Morandi sulla A10 ha un solo responsabile: l’AUSTERITÀ (di Giuseppe PALMA)

Vigilia di Ferragosto, ore 11;30. Sotto un diluvio estivo crolla ponte Morandi sul viadotto della A10 a Genova.  Entrambe le carreggiate sono sprofondate di oltre 100 metri, schiantandosi al suolo. Ventidue al momento le vittime (tra cui un bambino), ma il numero è destinato a salire. Decine i veicoli coinvolti.

Questo disastro, al pari di tanti altri che accadono ormai con frequenza sul territorio nazionale, ha un responsabile ben preciso, con nome e cognome: AUSTERITÀ.

Fiscal Compact e pareggio di bilancio in Costituzione impediscono allo Stato di fare spesa a deficit, e quindi di stanziare somme idonee e sufficienti per far fronte alla manutenzione delle reti autostradali e ferroviarie. Al netto degli interessi passivi sul debito pubblico, il nostro Paese fa avanzo primario da ben 27 anni, cioè spende addirittura meno di quello che incassa. Ogni riflessione non può che partire da qui.

Chi ha firmato il Fiscal Compact e chi lo ha ratificato ha oggi sulla propria coscienza la tragedia di ponte Morandi. Chi ha voluto l’inserimento in Costituzione del vincolo del pareggio di bilancio, che impone misure rigorose soprattutto a Regioni e Comuni, è il responsabile politico dei morti odierni. Chi ha governato il Paese negli ultimi sei anni e mezzo deve oggi porsi delle domande, facendosi un esame di coscienza.

I vincoli capestro vanno superati. Via dalla Costituzione il pareggio di bilancio e a quel paese Fiscal Compact e patto di stabilità interno!

I sostenitori dell’austerità e del rigore, che passano pure per “competenti”, sono i veri responsabili della tragedia umana di oggi.

Giuseppe PALMA

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


2 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog