attualita' posted by

Evergrande, le radici di una crisi che sta facendo tremare la Cina

China Evergrande Group ha la particolarità di essere lo sviluppatore immobiliare più indebitato al mondo ormai da mesi, e il susseguirsi di cattive notizie sembra che verrà a terminare in un unico risultato: il fallimento.

L’agenzia di rating Fitch ha dichiarato questa settimana che il default “sembra probabile”. Moody’s, un’altra agenzia di rating, ha affermato che Evergrande ha esaurito i soldi e il tempo.

Evergrande deve affrontare oltre 300 miliardi di dollari USA di debiti, centinaia di edifici residenziali incompiuti e fornitori arrabbiati che hanno chiuso i cantieri. La società ha persino iniziato a pagare i fornitori cedendo loro proprietà immobiliari invendute, un metro della disperazione della società.

Sappiamo che il governo cinese ha concesso alla società di trattare una ridefinizione dei termini di pagamento con gli istituti bancari e i creditori in generale , opzione di cui Evergrande ha approfittato subito. Nello stesso tempo però Pechino vorrebbe eliminare le società eccessivamente indebitate e non redditizia. Una contraddizione che il governo dovrà, in qualche modo, risolvere.

Come ha fatto Evergrande a diventare un problema per l’economia cinese, anzi mondiale?
Nei suoi giorni di gloria un decennio fa, Evergrande vendeva acqua in bottiglia, possedeva la migliore squadra di calcio professionistica cinese ed era perfino entrata nel settore dell’allevamento di maiali.  Evergrande era diventata talmente grande e caoticamente diversificata dall’essere entrata nel settore delle auto elettriche, anche se il lancio è stato poi postposto. Una scarsa focalizzazione strategica che sicuramente ha aiutato alla crisi. Nello stesso tempo Evergrande era in un settore eccessivamente maturo che, però, concentra ancora i 2/3 della ricchezza delle famiglie cinesi. Per fare una comparazione le famiglie italiane hanno meno della metà della propria ricchezza in immobili che, fra l’altro, hanno valutazioni molto inferiori rispetto alla Cina. Ecco spiegato il peso nella società cinese di Evergrande.

Non è finita qui: il suo fondatore, il miliardario Xu Jiayin, è membro della Conferenza consultiva politica del popolo cinese, un gruppo d’élite di consiglieri politicamente ben collegati. Le connessioni nella politica di  Xu probabilmente hanno dato ai creditori la fiducia necessaria per alimentare una crescita spropositata della società che, negli ultimi 15 anni, l’ha resa il colosso d’argilla che è ora.

Negli ultimi anni, ha dovuto affrontare azioni legali da parte di acquirenti di case che stanno ancora aspettando il completamento degli appartamenti che hanno pagato in anticipo. Fornitori e creditori hanno rivendicato centinaia di miliardi di dollari in fatture in sospeso. Alcuni hanno sospeso la costruzione dei progetti Evergrande lasciando la con un pugno d’immobili a metà, cioè di mosche.

Perché l’azienda è in così tanti guai adesso?
Evergrande avrebbe potuto proseguire inarrestata per la sua strada,  se non fosse stato per due problemi.

  • In primo luogo, la stretta creditizia imposta dai regolatori cinesi al settore immobiliare, che ha costretto Evergrande a vendere molte proprietà incompiute non rientrando neppure dei costi d’investimento;
  • In secondo luogo, la stanchezza del mercato immobiliare cinese, accentuata dal cambio dell’andamento demografico, che non garantisce la continua crescita nei prezzi avvenuta sinora.

Gran parte delle risorse di Evergrande provengono da appartamenti venduti sulla carta, il che pone la società sulla strada di un numero immenso di cause legali da parte degli acquirenti insoddisfatti. Secondo una ricerca di REDD Intelligence, Evergrande ha quasi 800 progetti in tutta la Cina incompiuti e fino a 1,2 milioni di persone che stanno ancora aspettando di trasferirsi nelle loro nuove case. Pensate cosa significhi anche per il governo avere 1,2 milioni di famiglie arrabbiate, anzi furiose. Uniamo il fatto che ad agosto la società ha venduto il 25% degli immobili rispetto anni scorsi e abbiamo come risultato la strada verso il fallimento.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal