attualita' posted by

Ecco come i paesi africani hanno “Liberamente scelto” la propria moneta. Quasi come l’Italia

 

 

La polemica sul Franco CFA si sta un po’ spegnendo. Chi segue Scenari Economici sa che abbiamo sempre trattato il tema con coscienza e conoscenza, senza eccessi (come ad esempio la “Tassa coloniale” diretta, che abbiamo sempre saputo essere un mito), ma facendo ben notare le incredibili anomalie di un’area in sviluppo, o che tale dovrebbe essere, che viene soffocata monetariamente perchè agganciata ad una moneta forte, fortissima, molto più forte di quanto non fosse l’originario Franco Francese.

Qualcuno ha detto, dal suo punto di vista fondatamente, che in fondo è una scelta dei paesi africani quella di usare il franco, o meglio i franchi, CFA. Ad esempio:

Ora elenchiamo i capi di stato africani morti in colpi di stato dal 1963 ad oggi:

EN 1963 : SYLVANUS OLYMPIO, TOGO–
EN 1966 : JOHN-AGUIYI IRONSI, NIGERA
– EN 1969 : ABDIRACHID-ALI SHERMAKE, SOMALIA
– EN 1972 : ABEID-AMANI KARUMÉ, ZANZIBAR
– EN 1975 : RICHARD RATSIMANDRAVA, MADAGASCAR
– EN 1975 : FRANÇOIS-NGARTA TOMBALBAYE, CIAD
– EN 1976 : MURTALA-RAMAT MOHAMMED,  NIGERIA
– EN 1977 : MARIEN NGOUABI, CONGO-BRAZZAVILLE
– EN 1977 : TEFERI BANTE, ETIOPIA
– EN 1981 : ANOUAR EL-SADATE, EGITTO
– EN 1981 : WILLIAM-RICHARD TOLBERT,  LIBERIA
– EN 1987 : THOMAS SANKARA, BURKINA-FASO
– EN 1989 : AHMED ABDALLAH, DES COMORES
– EN 1989 : SAMUEL-KANYON DOE,  LIBERIA
– EN 1992 : MOHAMMED BOUDIAF, ALGÉRIA
– EN 1993 : MELCHIOR NDADAYÉ, BURUNDI
– EN 1994 : CYPRIEN NTARYAMIRA, BURUNDI
– EN 1994 : JUVÉNAL HABYARIMANA, RWANDA
– EN 1999 : IBRAHIM BARRÉ-MAÏNASSARA,  NIGER
– EN 2001 : LAURENT-DÉSIRÉ KABILA, CONGO-KINSHASA
– EN 2009 JOÃO BERNARDO VIEIRA,  GUINEA-BISSAU
– EN 2011 : MOUAMMAR GHEDDAFI, LIBIA

Ci sono poi quelli morti in esilio, come Leon M’Ba del Gabon, un nazionalista che aveva studiato all’università e che deposto finì per morire di tumore in Europa, o il famigerato Jadel Bedel Bokassa della Repubblica (Impero) Centrafricano, e tanti altri. Possiamo parlare di “Libera scelta”, seriamente, considerando che la Francia dispone del DSGE e prima del SDECE? Possiamo oggettivamente parlare di libera scelta quando la Francia ha usato ed usa, questi paesi per mantenere sia una base di potere internazionale verso l’ONU e verso gli USA, sia una base di potere economico, facendone un fornitore di materie prime ed un mercato per i propri beni, sia un finanziatore del proprio sistema politico interno?

Per chi avesse voglia di leggerseli invito a fare qualche ricerca e consultare Jeune Afrique, ad esempio, oppure consultare qusti siti:

https://blogs.mediapart.fr/abdoulayembaye/blog/111217/l-afrique-des-22-presidents-assassines-sur-commande

oppure:

http://massambabarackmbodj.blogspot.com/2014/01/liste-des-africains-assassines-par-la.html

Oppure

http://cameroonvoice.com/news/article-news-19634.html

Perchè al giorno d’oggi avete due possibilità: credere ai vari Cottarelli e Marattin, che difendono con l’oppressione esterna il potere elitario interno in alcuni paesi, oppure informarvi, leggere. Non leggete noi, cercate, informatevi, comprate libri, scarcate documenti. Non diventate piddume, siate liberi, usate la vostra testa. La verità è lì fuori che vi aspetta.

 

 

Se vuoi aiutare Scenarieconomic con paypal: mailing.scenari@gmail.com

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


3 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog