attualita' posted by

Draghi si contraddice sulla revisione dei valori catastali. Fidarsi o meno?

Bisognerà che il buon Mario Draghi si decida, perché, nella questione della revisione delle rendite catastali, cioè in quella che oggettivamente è un mutamento, o meglio un aumento, delle imposte PATRIMONIALI (IMU, registro, Ipotecarie) pagate dagli italiani, continua a dire che queste non aumenteranno…. Salvo contraddirsi subito dopo. Lo hanno notato perfino a Panorama, dove hanno preso due frasi dette una un giorno, e l’altra quello successivo, mettendole a paragone.

Quindi prima dice, chiaramente, che “Con la revisione delle rendite catastali, nessuno pagherà di meno o di più”. (Draghi, 5/10) per poi dire che il ricalcolo delle rendite è “un’operazione di trasparenza per riequilibrare il carico fiscale. Ci sono tante persone che pagano troppo e tante che pagano meno di quello dovuto”. (Draghi, 6/10). Due frasi in totale, assoluta, contraddizione: se si ridistribuisce il carico fiscale vuole dire che le rendite cambiano, e se questo accede affermare che il carico complessivo non varierà appare una pia illusione. Non solo: ci sarà qualcuno che pagherà di più e qualcuno che pagherà di meno.

Questo del resto è confermato da una tabella messa in campo da quello che è praticamente un organo ufficiale del governo Draghi, uno degli innumerevoli, cioè “Repubblica”.

La UIL, ripresa da Repubblica, vede aumentare dal 150% (Milano) al 32% le rendite nei centri città, e dall’87% al 1,5% le vendite nelle periferie cittadine. Quindi sicuramente nei centri urbani maggiori le rendite cresceranno. Magari caleranno nei borghi disabitati e diroccati dell’Appennino o delle Alpi, a che pro? Vedete possibile che una famiglia abitante nella periferia di Milano, lui operaio, lei commessa, andare ad abitare a Bobbio per pagare meno IMU? Ovvio che subiranno un aumento delle imposte NON legato al loro reddito.

Nei giorni scorsi da questo blog qualcuno ha chiesto se ci si poteva fidare ad acquistare un’auto usata da Mario Draghi. In questo momento, purtroppo, NO. Troppe contraddizioni, pochissima chiarezza, se non quella di voler aumentare le imposte sul patrimonio. Non ci siamo. Se Forza Italia vuole proseguire su questa strada con il PD, buon viaggio.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal