attualita' posted by

DOVE IL COVID-19 HA COLPITO CON PIU’ FORZA, E CHI E’STATO RISPARMIATO. I morti in eccesso non mentono.

In una situazione in cui le rilevazioni statistiche sono incerte, in cui la definizione di “Morto per covid” è sottile e difforme a seconda del paese, non ci si può che affidarsi ad un metro: “I Morti in eccesso”. Calcolata la media dei decessi degli anni precedenti si confronta con i decessi nei mesi di marzo ed aprile 2020 e, dato che non ci sono state, nei paesi considerati, guerre o terremoti, l’eccesso di mortalità rispetto alle medie degli anni precedenti è essenzialmente imputabile al COVID-19. il Financial Times ha fatto questi dati e ci ha fornito questi grafici:

Al 12 Aprile +60% Morti;

Paesi Bassi:

Ah 19 aprile +52% morti.

Francia:

Eccesso 36%

Passiamo a vedere alcuni paesi nordici. La Svezia viene spesso elogiata per aver preso delle misure minime di contenimento, ma confrontiamola con la Norvegia e la Danimarca che hanno preso misure un po’ più strette:

Svezia

Extra morti +28%

Vediamo ora la Norvegia:

Non ci sono morti in eccesso

Danimarca:

Solo +6% di morti.

quindi in genrale i paesi nordici sono stati poco colpiti, ma quelli che hanno rpeso qualche misura in più lo sono stati anche meno.

Ora passiamo alla penisola iberica:

Extra morti +60%.

Portogallo

I morti in eccesso sono stati solo del+10%. Questo sarebbe un interessante caso di studio: cosa differenzia i due paesi della Penisola Iberica? I Portoghesi si sono mossi di meno? Una migliore dieta? Un migliore sistema sanitario? Perchè la differenza è notevole.

L’Italia segnava una extra morte del 55%, ma i dati erano fermi al 31 marzo e neppure completi. Probabilmente l’autore dell’articolo era un po’ pigro e non è andato a controllare ed a sommare i dati più recenti ISTAT: Comunque sarebbe interessante fare un confronto dei fattori che hanno fatto si che certi paesi siano stati più devastati ed altri quasi risparmiati. Quali fattori ambientali e comportamentali abbiano agito a differenziare il risultato finale.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed