attualita' posted by

Dall’UE ordine di ridurre il deficit per l’Italia. Alla faccia della flessibilità…

austerita-europa-720x406
E sarebbe anche una imposizione “flessibile” la riduzione del deficit dello 0.25% (circa 4mld) cui l’Italia deve impegnarsi in piena recessione per l’anno corrente, come ha affermato  (imposto) oggi Pier Moscovici, commissario UE per gli affari economici e finanziari.
La logica europea vorrebbe far aumentare la domanda e l’occupazione inasprendo i vincoli di bilancio che provocano proprio l’esatto contrario, ovvero la riduzione della domanda e di conseguenza dell’occupazione, alimentando la spirale deflattiva. I quattro miliardi per ridurre il deficit sicuramente si troveranno con un’altra mini manovra, come quella dell’IMU di Monti che produsse proprio un gettito della stessa cifra…
Da notare inoltre che l’Italia da vent’anni è in avanzo primario rispetto agli altri Paesi europei considerati “virtuosi”  e questo non dovrebbe essere una sorpresa dal momento che la tassazione in Italia è in costante aumento, mentre la spesa pubblica primaria in costante calo. Pertanto il grosso della spesa è andata per gli interessi sul debito.
B2ulB8aIMAA6Mb1

Comunque, è questione di tempo prima dell’epilogo finale, dobbiamo prima attendere i flop del : QE di Draghi (specie se accompagnato da inasprimenti di bilancio), del Piano Juncker e del Jobs Act.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog