attualita' posted by

Dal 1973 al 2017 gli spermatozoi son calati del 59% nei maschi. Si va, allegramente, verso l’estinzione

 

Negli ultimi decenni si è verificata una diminuzione allarmante del numero medio di spermatozoi degli uomini occidentali.

Come mostra Martin Armstring di Statista nell’infografica qui sotto, dalla loro serie “Then & Now”, la ricerca ha rivelato un calo del 59% tra il 1973 e il 2011 – da 337,5 milioni a soli 137,5 milioni.

I

infografica: Fertilità fragile | Statista

 

Commentando il declino, l’autore principale dello studio, Hagai Levine, ha affermato che “i risultati sono piuttosto scioccanti… questo è un classico enorme problema di salute pubblica sotto il radar che viene davvero trascurato”.

Andando oltre, Levine ha avvertito che “alla fine potremmo avere un problema e con la riproduzione in generale. Potrebbe essere l’estinzione della specie umana“. Come notato nel documento di ricerca, l’onere economico e sociale dell’infertilità maschile è elevato e in aumento. I ricercatori consigliano che “a causa delle significative implicazioni per la salute pubblica di questi risultati, è urgentemente necessaria la ricerca sulle cause di questo continuo declino”.

La ricerca sulla fertilità è stata in passato criticata per non aver preso in considerazione i metodi di campionamento potenzialmente distorti degli studi precedenti, citando anche la variabile del cambiamento dei metodi di laboratorio. I ricercatori in questo caso, tuttavia, affermano che tali problemi sono stati presi in considerazione, considerando solo i campioni in cui è stato utilizzato lo stesso metodo di conteggio, erano di dimensioni accettabili e non includevano uomini noti per avere problemi di fertilità.

Secondo la biologa Shanna Swan , che ha scritto un libro in materia,  seguendo le attuali proiezioni, il numero di spermatozoi dovrebbe raggiungere lo zero nel 2045. “Questo è un po’ preoccupante, per non dire altro”,

Indica lo stile di vita e le esposizioni chimiche che stanno cambiando e minacciano lo sviluppo sessuale umano e la fertilità. Tale è la gravità delle minacce che rappresentano, sostiene, che gli umani potrebbero diventare una specie in via di estinzione.

“Dei cinque possibili criteri per ciò che rende una specie in pericolo”, scrive Swan, “solo uno deve essere soddisfatto; lo stato attuale delle cose per gli esseri umani ne soddisfa almeno tre”.

Swan offre consigli su come proteggersi da sostanze chimiche dannose e esorta le persone a “fare il possibile per salvaguardare la nostra fertilità, il destino dell’umanità e il pianeta”.

Tra il 1964 e il 2018 il tasso di fertilità globale è sceso da 5,06 nascite per donna a 2,4. Ora circa la metà dei paesi del mondo ha tassi di fertilità inferiori a 2,1, il livello di sostituzione della popolazione.

Alla fine ce ne andremo, senza bisogno neppure di un meteorite, come la parentesi nella storia che siamo.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal